rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Calcio

Il Rimini ospite di un'Imolese a caccia di punti salvezza, Gaburro: "Umiltà è la parola chiave"

"Noi dobbiamo pensare a vincere una partita e dobbiamo riuscirci perché abbiamo tutti i mezzi per poterlo fare dal punto di vista teorico"

Altro derby per il Rimini, che dopo aver fermato sul 2-2 la capolista Reggiana sarà di scena sabato (ore 18:30) a Imola. Mentre i biancorossi sono ancora decimi, ultima posizione utile per i playoff a +2 sulla Recanatese undicesima, l'avversario occupa il penultimo posto della classifica in compagnia del San Donato Tavarnelle ed è a caccia di punti per la salvezza. "Tutte le squadre possono ancora arrivare ultime, ma anche evitare i playout - commenta l'allenatore del Rimini Gaburro alla vigilia del match -. Si è molto compattata la classifica dopo gli ultimi exploit dell'Imolese e del Montevarchi, in questa maniera tutte le partite assumono un'importanza elevata e si fatica a fare pronostici sull'evoluzione della classifica, non si può mai guardare al di là di quella che è la prossima partita. Sarà una gara delicata, intensa dal punto di vista ambientale e quindi mentale da parte nostra. Dobbiamo avere la capacità di mutuare quello che abbiamo fatto contro la Reggiana e portarlo in campo. La parola principale nonostante tutto è umiltà, perché se riusciamo a essere umili veramente, alla nostra qualità abbiniamo altri aspetti che in questo campionato fanno la differenza, a prescindere dall'avversario. Per fare punti con le squadre in fondo alla classifica devi fare una grande prestazione, se non capisci questa cosa non li fai, il concetto è questo".

Allora il Rimini, che ha conquistato pochi punti nel girone di ritorno, come può non essere umile? "E' un paradosso in realtà - ammette Gaburro -, è il punto sul quale sto battendo di più anche io. Nel girone di ritorno abbiamo vinto solo due partite con un gol di scarto, in altre abbiamo fatto prestazioni ma senza vincere, quindi con chiunque ci sia dall'altra parte devi avere quell'approccio, perché per te è importante vincere, non conta contro chi. Rabbrividisco quando sento parlare di calendario favorevole: favorevole a cosa? E soprattutto, che calendario? Noi dobbiamo pensare a vincere una partita e dobbiamo riuscirci perché abbiamo tutti i mezzi per poterlo fare dal punto di vista teorico e dobbiamo trasformarli in prestazioni. Ma non esiste un calendario facile o difficile in questo momento, cambia ogni domenica. Non siamo nelle condizioni di poter pesare gli avversari, dobbiamo pesare noi stessi".

Mancheranno tra le fila dei biancorossi Biondi, Panelli, mentre rientrano Mattia Rossetti, Gabbianelli e Accursi. E' in dubbio Delcarro per un problema accusato giovedì e andrà valutato direttamente il giorno della gara. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Rimini ospite di un'Imolese a caccia di punti salvezza, Gaburro: "Umiltà è la parola chiave"

RiminiToday è in caricamento