rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Calcio

Rimini di scena a Forte dei Marmi, Gaburro: "Può diventare una partita difficile se non la sblocchi, importanti le palle inattive"

"Il Querceta attacca in maniera non scellerata, quindi non la trovi quasi masi scoperta. E' una partita che può diventare difficile nel momento in cui non riesci ad interpretarla nel migliore dei modi"

Tornano le trasferte toscane per il Rimini, che domenica alle 14:35 sarà di scena a Forte dei Marmi col Real Forte Querceta, formazione con praticamente la metà dei punti dei romagnoli (31 vs 61). La capolista deve difendere il primato, essendo soltanto 3 le lunghezze di vantaggio sul Ravenna. All'andata i biancorossi vinsero di misura grazie a un rigore di Gabbianelli. Alla vigilia del match, Gaburro presenta i rischi della trasferta: "E' una squadra che occupa molto l’ampiezza, e questo a noi dà fastidio, una squadra che ha una buona fisicità di base, con centimetri davanti, con una coppia d’attacco unica nel girone, due giocatori fisicati. Ha un modo di giocare davanti tutto suo, ma anche con altri elementi della rosa ha centimetri. Attacca in maniera non scellerata, quindi non la trovi quasi masi scoperta. E' una partita che può diventare difficile nel momento in cui non riesci ad interpretarla nel migliore dei modi e non la sblocchi. Siamo l’unica squadra al mondo a non aver mai sbloccato una partita in trasferta su calcio da fermo. Penso che le palle inattive saranno molto importanti, dobbiamo migliorare su questo punto se vogliamo fare un salto di qualità e soffrire meno su questi campi”.

Non saranno della partita Tomassini, Tonelli, Arlotti, Deratti e Pari, giocherà Andreis. Rispetto al match d'andata, sottolinea, il tecnico, "quella era una partita sul nostro campo. Sul fatto che serva una maggiore determinazione sotto porta non ci piove. Adesso su una situazione di campo che pur non essendo bello non è il tuo la situazione è diversa. Ogni partita fa storia a sé, sono passati anche dei mesi, loro sono un po’ cambiati: hanno perso alcuni giocatori molto importanti, e noi siamo migliorati rispetto a quella partita là".

"Non possiamo fare l’errore fatto con la Sammaurese - chiude Gaburro -, per la quale ci aspettavamo una partita aperta. Potrei aspettarmi da parte del Querceta una certa aggressività perché nelle ultime uscite non ha giocato solo sulle linee di passaggio, ha aggredito l’avversario a tratti. Noi siamo pronti ad entrambe le eventualità. A Lodi sono andati sopra però sono andati sotto subito, con l’Aglianese hanno pressato a tutto campo e hanno vinto 3-0. Con noi alla fine si chiudono tutti, quindi non sono così fiducioso che aggrediscano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimini di scena a Forte dei Marmi, Gaburro: "Può diventare una partita difficile se non la sblocchi, importanti le palle inattive"

RiminiToday è in caricamento