rotate-mobile
Calcio

Trasferta contro la capolista per il Rimini, Gaburro: "La Reggiana soffre le squadre con personalità"

"Li ho visti un po’ in difficoltà nelle partite in cui hanno trovato squadre che gli muovevano palla"

Sabato pomeriggio alle 17:30 il Rimini è atteso nella tana della capolista Reggiana, prima nel girone B con 27 punti, 5 sopra i romagnoli che sono reduci dalla trasferta vincente contro la Recanatese, mentre gli emiliani nell'ultimo turno hanno espugnato Sassari. 

"Penso che questo campionato finora abbia abbastanza chiarito che ogni partita può essere probante - comincia il tecnico biancorosso Marco Gaburro -. Quindi siamo contenti di fare una trasferta su un bel campo perché il campo della Reggiana forse è uno dei più belli, se non il più bello del girone, dove si può giocare a calcio, dove c’è ampiezza, dove squadre che cercano giocate le possono trovare, e questo sicuramente è un aspetto positivo, un po’ in contrasto rispetto all’ultima trasferta. Quindi da questo punto di vista sarà una situazione completamente diversa, dobbiamo essere bravi a capire la partita, a dare il massimo, a spingere, a raccogliere tutto quello che si può raccogliere perché poi il nostro obiettivo è sempre quello di ottenere il massimo, ci sono anche gli avversari, dobbiamo vedere che partita diventa perché poi ogni domenica ci sono situazioni nuove”.

Gaburro descrive ed elogia poi la Reggiana, una delle favorite per la vittoria del girone. “E' un avversario sicuramente evoluto dal punto di vista tattico. Una buona squadra, un’ottima squadra dal punto di vista individuale, come lo sono altre che abbiamo sempre citato come favorite di questo campionato. Loro rispetto alle altre hanno un impianto di gioco molto più collaudato, un affiatamento che si vede deriva comunque da un percorso, e anche dell’anno scorso, dai giocatori che sono rimasti e che hanno trasmesso. E' una squadra che ha delle idee, poi dipende tanto da che partita fai tu, da quanto permetti loro di tirar fuori queste idee. Però sicuramente è una squadra organizzata, è una squadra che interpreta bene tutte e due le fasi, con delle ottime individualità”.

Il Rimini, oltre allo squalificato Santini, dovrà fare a meno degli infortunati Rosso, Mencagli, Allievi e Gabbianelli. Ci saranno cambi sull'11 titolare rispetto all'ultima gara, annuncia Gaburro, che ha le idee chiare per la trasferta del Città del Tricolore dal punto di vista tattico: "Secondo me loro non soffrono le squadre chiuse - analizza il Mister -, soffrono le squadre che gli giocano dentro e che hanno personalità. Se fai fare la partita a loro secondo me la chiave per fare gol la trovano perché hanno troppe soluzioni. Io li ho visti un po’ in difficoltà nelle partite in cui hanno trovato squadre che gli muovevano palla, che facevano le cose fatte bene. Non soltanto nel caso del Fiorenzuola (la neopromossa ha vinto 5-0, ndr), ma anche in altre situazioni in cui poi loro hanno vinto, ma che hanno sofferto durante la partita il gioco degli avversari. Penso sia una squadra che se gli lasci l’iniziativa ha troppi colpi per non farti male. Se sei bravo e riesci a far tu le cose fatte bene possono andare in difficoltà in certe cose, poi chiaramente dipende da quanto bene le fai te e quanto sono in giornata loro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasferta contro la capolista per il Rimini, Gaburro: "La Reggiana soffre le squadre con personalità"

RiminiToday è in caricamento