rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Calcio

Gaburro: "La classifica non è quella che vorremmo, ci mancano 6 punti". E al Neri arriva l'Ancona

"Se noi facciamo quello che dobbiamo fare in queste tre partite avremo secondo me un giudizio sereno su quello che è stato il girone d’andata"

Dopo la sconfitta sul campo del Fiorenzuola, il Rimini torna al Neri dove sabato alle 17:30 ospiterà l'Ancona, reduce dalla vittoria per 3-0 contro l'Alessandria e a +3 sui romagnoli in classifica (28 punti). In Coppa Italia il Rimini ha già espugnato il capoluogo marchigiano, ma la partita di sabato ha decisamente più peso. Gaburro non potrà contare su bomber Santini per squalifica oltre che sugli infortunati Rosso e Mencagli. "Noi veniamo da una partita che è ancora un po’ una ferita aperta - comincia il tecnico biancorosso alla vigilia della gara -, abbiamo fatto delle buone cose, ma non abbastanza cose che ci permettessero di portare a casa i tre punti. Ho detto già ai ragazzi quello che è il mio pensiero rispetto a questa gara: abbiamo diverse situazioni da mettere a posto. Si sono evidenziati in questa partita alcuni aspetti, che però poi sono anche conseguenza di altre mancanze: noi dobbiamo essere molto più immediati quando arriviamo negli ultimi 30 metri, dobbiamo mettere palla più velocemente in area, dobbiamo calciare di più da fuori area, dobbiamo creare situazioni pericolose più di quello che abbiamo fatto, nonostante il dominio praticamente totale della partita che abbiamo avuto a Fiorenzuola dobbiamo avere molta più capacità di calciare verso la porta avversaria, questo è il nostro obiettivo principale"

Gaburro presenta poi l'Ancona, squadra capace di segnare tanti gol: "L’Ancona è una squadra che ha un grandissimo potenziale offensivo, ha il miglior attacco del campionato insieme al Gubbio, squadre che hanno segnato anche più di noi, che abbiamo segnato tanto. E' una squadra che ha sempre in campo tre attaccanti in grado farti male a prescindere dalle scelte che fanno, tre attaccanti che spesso e volentieri si spaccano rispetto al blocco squadra per scelta e che quindi accettano poi questa situazione in fase difensiva, infatti prendono anche qualche gol di troppo, però poi quando ripartono sono in grado sempre di puntarti in tre contro tre, tre contro quattro, comunque di creare delle transizioni favorevoli per loro, e sono molto bravi a fare questa cosa. Se il Fiorenzuola era la squadra che più in assoluto viveva sul palleggio, sul cambio gioco, questa è la squadra che più in assoluto vive sul contrattacco".

Al Rimini mancano dei punti in classifica per quanto dimostrato in campo, secondo il tecnico biancorosso: "La classifica non è quella che vorremmo noi. Ci mancano un po' di punti, se prima di Fiorenzuola ci mancavano 2-3 punti, ora ce ne mancano 6. In questo momento sicuramente siamo più indietro rispetto a quello che vorremmo, penso che siamo anche usciti da una situazione un po' delicata che abbiamo avuto un mese fa. Adesso dobbiamo ricominiciare a marciare e trovare continuità. Il giudizio sul nostro girone d'andata e sulla classifica dipenderà dall'andamento delle prossime 3 partite, che sposteranno tanto nella classifica finale. Se noi facciamo quello che dobbiamo fare in queste tre partite avremo secondo me un giudizio sereno su quello che è stato il girone d’andata, comprese tutte le difficoltà che abbiamo avuto. Quindi passa da noi, non dagli altri".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaburro: "La classifica non è quella che vorremmo, ci mancano 6 punti". E al Neri arriva l'Ancona

RiminiToday è in caricamento