rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Calcio

Errori dal dischetto ed espulsioni, il Vicenza raggiunge il Rimini al 95' e passa alla lotteria dei rigori

Dopo 120' nei quali accade davvero di tutto, gli errori di Tonelli e Tanasa permettono ai veneti di qualificarsi ai quarti di Coppa Italia

Termina agli ottavi di finale l'esperienza del Rimini in Coppa Italia. Al Neri i biancorossi vengono battuti ai calci di rigore dal Vicenza dopo 120' pieni di emozioni e colpi di scena: oltre alle tante occasioni, un rigore sbagliato per parte e un'espulsione per entrambe le squadre nei 90': nel Rimini in entrambi gli episodi è protagonista Sereni, che nel giro di pochissimi minuti nella ripresa calcia fuori dal dischetto e riceve due ammonizioni ravvicinate. I romagnoli sembravano a un passo dalla qualificazione dopo il gran gol di Laverone all'84', ma al 95' gli ospiti trovano con Ierardi la rete che vale l'1-1 e i supplementari, durante i quali nessuno segna ma Panelli viene espulso per somma d'ammonizioni a 2' dai rigori. Nel Vicenza nessuno sbaglia, nel Rimini falliscono Tonelli (parato) e Tanasa (palo). Ora il Rimini è atteso domenica dalla trasferta contro la Recanatese, per ritrovare la vittoria in campionato e raggiungere il prima possibile la salvezza. 

La partita

Il Rimini parte bene, ma la prima vera occasione è dei biancorossi ospiti: Cavion calcia dal limite dell'area, la palla termina fuori di poco. Insiste il Vicenza prima con Scarsella, che vede respingersi la conclusione in angolo, poi con Greco che cerca di sorprendere Galeotti direttamente da calcio d'angolo, costringendo l'estremo difensore a rifugiarsi ancora una volta in corner. Al 32' rigore per i veneti: Piscitella ferma in maniera irregolare Oviszach. Dal dischetto va Rolfini ma Galeotti respinge la sua conclusione e tiene il risultato in parità. Chiamato all'intervento al 35' anche il portiere ospite Grandi, che devia in angolo il sinistro di Regini. 

Al 65' viene fischiato il secondo rigore della gara, questa volta per i romagnoli: fallo di mano sul tiro a porta vuota di Tonelli da parte di Sandon, che viene quindi espulso. Dagli 11 metri però Sereni angola troppo la conclusione e mette fuori. Il numero 24 3' dopo riceve due ammonizioni a seguito di un contrasto aereo e proteste, ristabilendo quindi la parità numerica in campo. Al 76' sfiorano il vantaggio i padroni di casa con Regini, che manda sul fondo di testa su cross di Laverone. 4' dopo anche il Vicenza ha una chance con Greco, dimenticato dalla difesa di casa, ma non trova la deviazione in porta sul cross dalla destra. Al minuto 84 si sblocca il match: sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Tonelli, la sfera giunge a Laverone che dal limite dell'area fulmina Grandi con un destro imparabile. Sembra finita, ma al quinto e ultimo minuto di recupero Ierardi, anche lui dal limite, infila Galeotti alla sua destra con l'aiuto del palo. 

Si va dunque ai supplementari, al primo minuto ci prova Accursi che col sinistro dà l'illusione del gol mandando sull'esterno della rete. Al minuto 102 Ronaldo calcia da lontano, il suo tiro deviato finisce fuori di un soffio. Al 113' ancora veneti vicini al gol: Valietti su cross di Greco tutto solo a due passi dalla porta non inquadra lo specchio. Al 118' va sotto la doccia Panelli, dopo il secondo giallo ricevuto. Rimini in 9, al 120' l'ultima chance per il Vicenza è con Ronaldo su punizione, il pallone esce alla sinistra di Galeotti. 

A battere i calci di rigore cominciano gli ospiti, con Ronaldo che spiazza Galeotti, poi Delcarro davanti a Grandi fa la stessa cosa. Galeotti intuisce il rigore di Stoppa ma non riesce a evitare il gol: 1-2. Segnano anche Rossetti e Jimenez, poi Tonelli si fa parare il rigore da Grandi. Ierardi fa 4-2, poi Tanasa colpisce il palo decretando quindi l'uscita del Rimini dalla Coppa Italia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Errori dal dischetto ed espulsioni, il Vicenza raggiunge il Rimini al 95' e passa alla lotteria dei rigori

RiminiToday è in caricamento