Sport

Campionati italiani di Tiro con l'arco indoor: in gara i big della Nazionale e i talenti locali

Gli atleti saranno in scena da giovedì 11 a domenica 14 marzo alla Fiera di Rimini con un calendario ricco di appuntamenti

Il conto alla rovescia dice -7. Si avvicina a grandi passi, infatti, la 48esima edizione dei Campionati Italiani indoor di tiro con l’arco, in programma da giovedì 11 a domenica 14 marzo alla Fiera di Rimini. A poco più di un anno di distanza dai Tricolori 2020, l'ultimo evento federale che si è potuto disputare nella Penisola (era febbraio 2020) prima dell'ormai noto e tristissimo lockdown dovuto alla pandemia di coronavirus che ha sconvolto le nostre vite, la grande famiglia dell’arceria italiana si darà appuntamento di nuovo nei padiglioni B5-D5 (Entrata Est) per contendersi gli ambiti scudetti. Dopo aver reso noto il programma della manifestazione organizzata dall’Arco Club Riccione in sinergia con il comitato regionale Fitarco, allungato di una giornata proprio per permettere a tutti i partecipanti di gareggiare in completa sicurezza e nel rispetto del distanziamento per evitare assembramenti, la Federazione ha ufficializzato l’elenco degli iscritti. Sulla linea di tiro (a 18 metri dai bersagli) saranno presenti le stelle della Nazionale, che subito dopo la rassegna sulla Riviera Romagnola partiranno per Porec (Croazia) dove si disputerà la prima tappa del Grand Prix Europeo dal 16 al 21 marzo. Quindi nell’olimpico il campione in carica David Pasqualucci, ma anche gli altri azzurri Mauro Nespoli, Michele Frangilli, Federico Musolesi, Marco Morello, Massimiliano Mandia, Alessandro Paoli e Matteo Fissore, così come nel femminile Tatiana Andreoli, dominatrice dodici mesi fa, e le altre azzurre Lucilla Boari, Chiara Rebagliati, Elisabetta Mijno, Tanya Giada Giaccheri e Vanessa Landi.

Stesso discorso per la specialità compound con Marco Bruno chiamato a difendere il titolo assoluto conquistato nel 2020 dai numerosi pretendenti, come pure Irene Franchini a doversi guardare dalle altre punte di diamante della Nazionale quali Marcella Tonioli, Sara Ret, Anastasia Anastasio, Eleonora Grilli ed Eleonora Sarti, originaria di Cattolica, che nel 2019 ai Mondiali in Olanda ha ottenuto il pass per l’Italia per le Paralimpiadi di Tokyo. Analogamente per l’arco nudo guida l’entry list maschile il campione in carica Mauro Marchelle, con Alessio Noceti (finalista 2020), Daniele Bellotti, Fabio Bibiani e Cristian Trolese tra i rivali più accreditati, mentre per la competizione femminile Cinzia Noziglia indossa i panni della favorita per succedere nell’albo d’oro ad Eleonora Meloni. Insieme ai seniores s tendere i loro archi e scagliare le frecce verso i bersagli ci saranno anche tutti i ragazzi delle categorie giovanili e i Master, accomunati dalla grande voglia di tornare finalmente a godersi un evento – anche se a porte rigorosamente chiuse: ammessi solo atleti e tecnici accreditati, gli eventuali accompagnatori dei minori potranno accedere alla Fiera solo se regolarmente tesserati ma dovranno sostare nel padiglione adiacente a quello della gara - dopo aver affrontato allenamenti casalinghi e piccole competizioni con innumerevoli restrizioni e nuove regole. Occhi puntati quindi anche su Francesco Gregori, il giovane talento dell’Arco Club Riccione che ambisce a recitare un ruolo da protagonista nell’olimpico categoria Junior dopo aver sfiorato il titolo assoluto lo scorso anno, cedendo solo in finale a Pasqualucci.

E’ notevole il numero di atleti qualificati per la società della Perla Verde padrona di casa: in classe Olimpico Ana Morgagni e Lea Fehervari saranno in gara in categoria Ragazze, Simone Vernocchi in quella Ragazzi, con Raimondo Luponetti e Davide Michelini presenti tra i Master, mentre nell’arco nudo ha ottenuto il pass per i Tricolori Fabio Ciotti. Sono ben sei, inoltre, le squadre dell’Arco Club Riccione ammesse nell’olimpico: Seniores (composta da Luca Lilla, Gian Maria Zucconi e Andrea Pellegrini), Juniores (Francesco Gregori, Lorenzo Valente e Riccardo Vata), Allievi (Lorenzo De Petra, Giacomo Gambuti e Samuele Pecci), Ragazzi (Simone Vernocchi, Diego Cherubini e Leonardo Gambuti), Ragazze (Ana Morgagni, Lea Fehervari e Rebecca Pecci) e Master maschile (Davide Michelini, Raimondo Luponetti e Andrea Bertolino).

Come indicato dal Consiglio Federale, in questa edizione si potranno disputare solamente gli scontri diretti individuali, ma non quelli a squadre.  Il programma prevede per mercoledì 10 marzo, dalle ore 14 alle 20 le fasi di accreditamento, mentre giovedì 11 marzo il via alla gara vera e propria, interamente dedicata alla divisione arco nudo. Al mattino le 60 frecce di qualifica che assegnano i titoli di classe individuali e a squadre e, dalle ore 15, gli scontri diretti individuali per l'assegnazione del tricolore assoluto. La giornata terminerà con la cerimonia di premiazione di classe e assoluta. 
Venerdì 12 marzo verrà ripetuto lo stesso programma per la divisione compound, sia al mattino per la qualifica, che al pomeriggio per i match validi per i tricolori assoluti individuali, con tutte le premiazioni sempre previste per le ore 19. 
Solamente gli arcieri della divisione olimpica avranno a disposizione due giornate di gara: sabato 13 dalle 9 alle 13 tireranno le 60 frecce di qualifica le classi Ragazzi, Allievi e Juniores; dalle 14.30 qualifiche e titoli di classe anche per Senior e Master, con le premiazioni di tutti partecipanti previste in serata per le ore 19. Domenica 14 marzo giornata interamente dedicata agli scontri diretti individuali: alle 9.15 si comincia con gli ottavi di finale e si andrà avanti con le eliminatorie fino alle finalissime per il tricolore assoluto, seguite poi dalle premiazioni e la cerimonia di chiusura della kermesse intorno alle ore 14. Sarà possibile seguire per intero nelle varie giornate di gara i Campionati Italiani indoor attraverso i live streaming di YouArco, inoltre una sintesi delle finali di domenica verrà poi trasmessa su Rai Sport.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionati italiani di Tiro con l'arco indoor: in gara i big della Nazionale e i talenti locali

RiminiToday è in caricamento