Karate, Tad Cup a Rijeka: Riccione torna a casa con tre ori

Ultima categoria, i Senior maschili, nella quale i “gemelloni” Mauro e Marco Giorgio si sono misurati con avversari di vent'anni più giovani

Non si arresta la marcia del Centro Karate Riccione. In ogni competizione, in ogni palazzetto d'Europa i ragazzi guidati maestro Riccardo Salvatori portano a casa risultati. Domenica gli atleti del CKR erano di scena a Rijeka nella 12esima edizione della Tad Cup, l’evento più importante organizzato in Croazia. Nella comitiva riccionese, tutta dedita al kata, era presente anche la mascotte Matilde Galassi, al suo esordio in campo internazionale.

E proprio Matilde ha aperto le danze, centrando l'oro nella sua categoria, gli esordienti B, vincendo prepotentemente in finale contro la croata Marina Matošević. Matilde, atleta mai doma ed in possesso di grande tecnica e determinazione, sulla scia dell'entusiasmo è riuscita in un’impresa difficilissima, quella di conquistare l'argento anche nella categoria superiore, i Cadetti, vinta da un’altra atleta della Centro Karate, Elisa Franchini che ha dominato tutte le avversarie. A completare un podio tutto biancoazzurro ci ha pensato Giada Migani che ha centrato un buon bronzo.

Tra le Junior, bronzo per Stella Mei Marisi e per Elisa Franchini (dopo l'oro nei Cadetti) che hanno lasciato il passo alla atleta di casa Anja Lončar. Tra i maschi, preziosissimo l’oro conquistato da Lorenzo Ciotti fra i Cadetti. Il giovane atleta della Polisportiva, dopo aver battuto avversari croati, sloveni e serbi, ha incontrato in finale il veneto Enrico Pizziolo, karateka che gode di grande considerazione da parte dei tecnici della nazionale italiana. In finale Lorenzo ha sfoderato un kata rapido, bloccato, potente e tecnicamente indiscutibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il verdetto degli arbitri ha decretato la sua meritata  vittoria. Ciotti ha poi replicato anche nella categoria Junior nella quale, stremato, ha centrato il bronzo. Ultima categoria, i Senior maschili, nella quale i “gemelloni” Mauro e Marco Giorgio si sono misurati con avversari di vent'anni più giovani. Il bronzo sia di Mauro che di Marco ne fa due “highlander” del kata internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento