Martedì, 3 Agosto 2021
Sport

Challenge Rimini: a vestirsi d'oro sono Giulio Molinari e Anja Beranek

A trionfare a braccia alzate è stato tra gli uomini Giulio Molinari: "Sono felice di poter confermare qui la vittoria dello scorso anno"

L’alba della quinta attesissima edizione di Challenge Rimini riserva agli atleti una buona sorpresa; l’allerta meteo che era stata annunciata sabato, grazie al vento della notte, ha lasciato spazio ad una giornata di timido sole e cielo solo leggermente velato. A trionfare a braccia alzate è stato tra gli uomini Giulio Molinari: "Sono felice di poter confermare qui la vittoria dello scorso anno. Amo particolarmente questa gara e il percorso in bici si adatta perfettamente alle mie caratteristiche. Nella frazione a nuoto ho avuto la possibilità di seguire Davide Giardini che ha impostato fin da subito un ritmo molto alto. Questo ha permesso di fare subito selezione e ha quindi fortemente condizionato a mio favore la gara". Tra le donne vittoria di Anja Beranek.

La gara maschile - Alle 10 in punto sono in 31 i Pro Uomini schierati sulla starting line, con grande attesa per la lotta annunciata tra Giulio Molinari, campione uscente qui a Rimini e l’italo americano Davide Giardini. È stato lo stesso Giardini in conferenza stampa giovedì a lanciare a Molinari il guanto di sfida e a far salire la tensione del pre gara. La frazione natatoria porta gli atleti a confrontarsi nelle acque di un Mar Adriatico leggermente increspato dalla brezza e con un leggero moto ondoso capace comunque di condizionare alcuni atleti. Il primo ad uscire dall’acqua è proprio Davide Giardini, seguito a brevissima distanza da Giulio Molinari e dallo spagnolo Baldellou. Sin dai primi kilometri in sella però i giochi si fanno più chiari, con Giulio Molinari che strappa il ritmo con decisione e si porta al primo rilevamento di frazione a 17 km circa con due minuti di vantaggio sui due diretti inseguitori.

Sulla testa di gara in bicicletta le cose non cambiano, mentre le carte si mischiano tra gli inseguitori. A metà gara a seguire l’italiano troviamo nell’ordine Baldellou, Volar, Degasperi, Wollner, Smales e Schmid. All’ultimo riscontro prima del rientro in T2 Giulio Molinari mantiene saldamente la testa di gara con cinque minuti di vantaggio sull’austriaco Steger. Seguono Degasperi, Smales e Schmid. I 21 kilometri della frazione run sono una cavalcata trionfale per Molinari, che si limita a gestire al meglio il vantaggio accumulato fin lì, ma comunque correndo una frazione a buonissime frequenze. Alle sue spalle il giovanissimo austriaco Thomas Steger si dimostra all’altezza di una prestazione egregia e riesce a mantenere un gap di sicurezza tra sé e il compagno di team Stefan Schmid. Sulla finish line è proprio questo l’ordine d’arrivo maschile, con Giulio Molinari ancora una volta sul gradino più alto del podio, Steger argento e Schmid bronzo.

continua nella pagina successiva ====> LA GARA FEMMINILE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Challenge Rimini: a vestirsi d'oro sono Giulio Molinari e Anja Beranek

RiminiToday è in caricamento