Sport

Civ a Misano, aggiornamenti su Simone Mazzola: non è in pericolo di vita

Prontamente soccorso dal personale medico del circuito, che ha riscontrato un trauma del rachide, il pilota è stato trasferito in elicottero al "Trauma Center" dell'ospedale Maurizio Bufalini di Cesena

Non è in pericolo di vita Simone Mazzola, il 21enne romano impegnato questo weekend nel round di Misano del Campionato Italiano Velocità (Civ) ed incappato in un incidente durante il turno di prove libere nella tarda mattinata nella categoria Supersport 300. L'incidente è avvenuto alla curva 13. Prontamente soccorso dal personale medico del circuito, che ha riscontrato un trauma del rachide, il pilota è stato trasferito in elicottero al "Trauma Center" dell'ospedale Maurizio Bufalini di Cesena, dove è stato operato e stabilizzato. Sabato sono attesi nuovi aggiornamenti. Nello stesso nosocomio, ricoverato nel reparto di Rianimazione, lotta per la vita Nicky Hayden.

IN PISTA - L’attività di pista è ripresa regolarmente, con una Moto3 caratterizzata da distanze corte ed equilibri in continua evoluzione. A spuntarla è stato Anthony Groppi (Gresini Racing Junior Team Honda) con il crono di 1’44.439. Vicinissimi a lui però ci sono Kevin Zannoni (MF84 Pluston Althea KTM) e Nicholas Spinelli (Pro Racing Team KTM), unici 3 piloti ad essere scesi sotto il muro dell’1’44. Al 5° posto, preceduto da Alex Fabbri (Team Minimoto Mahindra) c’è il capoclassifica Edoardo Sintoni (3570 MTA Mahindra) con il tempo di 1’ 45.210, mentre subito dopo c’è Davide Pizzoli, che sostituisce Alessandro Delbianco in sella alla Mahindra del Max Racing Team. 

In Superbike svetta una Yamaha davanti a tutti nelle pole provvisorie del venerdì: quella di Alessandro Andreozzi preparata dal Team Speed Action by Andreozzi R.C. con il tempo di 1’ 36.320. Il numero 21 ha preceduto il leader Michele Pirro (Ducati Barni Racing) distaccato di circa 3 decimi. Torna tra i primi Matteo Baiocco. Il Campione in carica con l’Aprilia Nuova M2 Racing ha strappato il 3° crono (1’ 36.936) e va a chiudere un terzetto di piloti scesi sotto l’1’ e 36. Ad inseguire c’è la Ducati Motocorsa di Lorenzo Zanetti.  In SuperSport600 è il vincitore del 1° round di Imola, Nicola Morrentino, a strappare la pole provvisoria grazie al miglior giro in 1’ 39 778. A brevissima distanza dal pilota Renzi Corse Kawasaki ci sono Lorenzo Gabellini (Gas Racing Team Yamaha) e la MV Agusta Ellan Vannin di Ilario Dionisi. Anche in questa classe però tempi ravvicinati con Bussolotti (Gas Racing Team Yamaha) e Stirpe (Extreme Racing Service MV Agusta) ad inseguire. 

Nella Premoto3 Elia Bartolini (RMU VR46 Rider Academy) ha firmato il miglior tempo (1’50.766) della 250 4T, staccando di 2 decimi Pasquale Alfano (Kuja Racing Beon) e di 4 Marco Gaggi (Beon). Nella 125 2T è il pilota Sic58 Devis Bergamini a centrare la pole provvisoria con un crono di 1’51.374, subito dietro Matteo Bertelle (Team Minimoto Honda) e Matteo Patacca (Sic58 Honda) con il terzo miglior tempo. La SuperSport 300 ha visto la Kawasaki di Marco Carusi (GP Project Team) davanti a tutti con un ottimo Omar Bonoli che ha piazzato la sua KTM al secondo posto a meno di decimo dalla pole provvisoria.  Più staccato Nicola Barnabè (Kawasaki GP Project Team), 3° a +1.208. Seguono Matteo Ceccarelli e Lee Doti, rispettivamente 4° e 5°.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civ a Misano, aggiornamenti su Simone Mazzola: non è in pericolo di vita

RiminiToday è in caricamento