Moto3: pole record di Bastianini a Misano, Moto2 Pasini scatta davanti a tutti

Enea Bastianini ha festeggiato così la pole nella pista di casa. Sarà infatti il riminese della Honda del team Estrella Galicia 0,0 ha conquistato la pole position del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini classe Moto3

Una sgasata liberatoria al rientro ai box. Enea Bastianini ha festeggiato così la pole nella pista di casa. Sarà infatti il riminese della Honda del team Estrella Galicia 0,0 ha conquistato la pole position del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini classe Moto3. Nel giro del "tutto o niente" il talento romagnolo ha stampato il crono di 1'42"147, nuovo record della pista per la categoria (il precedente limite era di 1'42"627 di Andrea Locatelli), rifilando 173 millesimi a Jorge Martin (Honda Del Conca Gresini). Completa la prima fila la Ktm del team Leopard del leader del campionato Joan Mir.

Paura sotto la bandiera a scacchi

La seconda fila sarà aperta dall'altra Honda del team Gresini, quella di Fabio Di Giannantonio, che ha preceduto Romano Fenati (Marinelli Rivacold Snipers) e la Ktm di Gabriel Rodrigo. Il portacolori del team Rba Boe Racing Team è incappato in uno spaventoso incidente, fortunatamente senza conseguenze, che ha visto coinvolta anche la Ktm di Livio Loi. Il belga del team Leopard Racing non ha potuto far nulla per evitare la moto dell'argentino, scivolato alla Curva Misano (quella che precede il traguardo). Nell'impatto Loi ha spiccato un pauroso volo, evitando fortunatamente l'urto col muretto dei box. Per Loi clavicola rotta.

Gli altri romagnoli

Sorprendente il settimo tempo di Tatsuki Suzuki, portatoli della Honda del Sic58 Squadra Corse, a precedere la Ktmdel team Ajo Red Bull di Niccolò Antonelli. Continua la crisi dei portacolori dello Sky Racing Team VR46: Nicolò Bulega non è andato oltre la decima piazza, mentre Andrea Migno ha chiuso dodicesimo. Da segnalare il 14esimo crono di Marco Bezzecchi (Mahindra Team Cip); il 24esimo di Toy Arbolino (Sic58 Squadra Corse) e il 26esimo di Manuel Pagliani (Mahindra Cip). Trentesimo il cesenate Kevin Zannoni (Ktm Althea).

Le dichiarazioni

"Sono molto contento di questa pole - ha commentato un entusiasta Enea Bastianini appena sceso dalla moto. - Abbiamo dimostrato che Silversone non è stato un caso isolato e che abbiamo migliorato. Misano, poi, è una pista che si adatta al mio stile di guida e, questo, è scuramente un vantaggio perchè ci sono molti piloti forti con cui è difficile lottare. La sensazione, comunque, è buona e questo mi ha permesso di avere un buon ritmo. Domenica, tuttavia, è prevista pioggia quindi vedremo cosa succederà. In caso di gara bagnata, dovremo lavorare duramente per trovare una configurazione adatta per questo sarà necessario fare un buon warm up in maniera tale da mettere a punto la moto per ogni evenienza. Ribadisco, sono contento per la pole ma, allo stesso tempo, sono preoccupato per fare una buona gara". 

"L'ottavo posto non è male - ha affermato Antonelli -. Sono contento anche perché abbiamo ragggiunto l'obiettivo che ci siamo frefissati, ovvero le prime tre file. Ci sono alcuni settori della pista dove facciamo ancora fatica. La gara non sarà facile e dovremo fare del nostro meglio per essere competitivi e attaccare sin dall'inizio. Ci sono molti piloti forti e penso che saranno in una dozzina a giocarsi il successo. Non so se sarà come quando ho ottenuto un podio qui due anni. Anche il tempo è incerto".

"Una qualifica particolare: non partirò nelle primissime file, ma, allo stesso tempo, sono vicino ai più forti - ha spiegato Andrea Migno. - Ci manca ancora qualcosa a livello di assetto per poter essere davvero competitivi in gara". "Rispetto a ieri abbiamo fatto un buono step in avanti - ha aggiunto Nicolò Bulega. - Ho più feeling alla guida, riesco ad essere più incisivo, ma possiamo fare ancora un passo in avanti nel warm up". 

Moto2 - Parla romagnolo anche la pole position Moto2 con Mattia Pasini. Il portacolori del team Italtrans ha girato in 1'37"390, precedendo il leader iridato Franco Morbidelli di soli 83 millesimi. Terzo tempo per Dominique Aegerter davanti a Lorenzo Baldassarri, vincitore nel 2016. Sesto crono per Francesco Bagnaia, ottavo per Simone Corsi. "Al mattino non ervamo a posto con la moto - ha spiegato il pilota riccionese dell'Italtrans. - Con la sessione di qualifica abbiamo deciso di cambiare completamente strategia e, nonostante il traffico trovato in pista, sono riuscito a conquistare la pole ed è bellissimo averlo fatto davanti al pubblico di casa mia. Adesso, l'importante è lottare per il podio perchè, il mio obiettivo, è quello di riuscire a vincere prima o poi il mondiale di Moto2".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento