Sport

Non c'è due senza tre: i Crabs mettono ko anche Cecina

I Crabs sono ora attesi dall’insidiosa trasferta di sabato a Piacenza: una partita veramente difficile, anche se i granchi hanno dimostrato, vincendo contro i toscani, di potersela giocare con tutti

Non c’è due senza tre: per la NTS Informatica arriva la terza affermazione consecutiva da quando è tornato a sedersi sulla panchina biancorossa Massimo Bernardi, che con i suoi uomini ha ottenuto un’altra vittoria ai danni di Cecina, seconda in classifica, sconfitta al Flaminio per 73-65. Dopo una partita molto bella, condotta per quasi 40’, Rimini è riuscita a strappare due punti ad una delle squadre più attrezzate del campionato, grazie alla grandissima voglia di vincere dei biancorossi, che sfruttando i 18 di un grande Perez, ma giocando veramente da squadra, sono riusciti a guadagnare due importantissimi punti. I Crabs sono ora attesi dall’insidiosa trasferta di sabato a Piacenza: una partita veramente difficile, anche se i granchi hanno dimostrato, vincendo contro i toscani, di potersela giocare con tutti.

La gara è intensa già dai primi minuti, dopo un inizio equilibrato (4-4 al 2’), Rimini mette la freccia e sorpassa grazie alle triple di Romano e di Perez sul 14-6, per poi allungare dalla lunetta fino al +11: Cecina però non rimane a guardare, mette i bastoni tra le ruote all’attacco biancorosso con la zona, e a cavallo tra il primo e il secondo quarto ricuce e impatta a quota 20. I toscani sorpassano e scappano sul +5 (22-27), ma i granchi, dopo la sorpresa iniziale, reagiscono e piazzano un parziale di 10-0. Perez è in serata, e prima regala due assist a Crotta, per poi segnare 11 punti nel giro di qualche minuto, mandando tutti negli spogliatoi sul 42-32.

Cecina rientra in campo e ricuce subito, tornando sul -4, prima di essere ricacciata indietro da due triple di Sirakov con Rimini che, dopo il libero di Foiera, tocca il massimo vantaggio sul 50-38 del 27’. I toscani tornano nuovamente nella scia dei Crabs e dimezzano il distacco, ma i granchi non perdono la testa e chiudono il terzo periodo sul 54-46.La GR Service torna a -5 dopo la tripla di Gambolati, a cui risponde immediatamente Chiera sempre dalla lunga distanza: i toscani cercano di rientrare in partita ancora una volta, ma Rimini si difende con le unghie e con i denti, portandosi sul 59-50 grazie ai due di Tassinari.

Gli ospiti però non ne vogliono saper di arrendersi e tornano nuovamente a -5, prima che la preziosissima tripla di Foiera faccia 62-54. Panzini fatica a segnare dal campo, ma è precisissimo dalla lunetta (chiuderà con un 9/9), e risponde con un 3/3 alla bomba di Caroti: l’ultimo assalto dei toscani è affidato a Gambolati, che riporta i suoi sul 66-62, la NTS però è più fredda e gestisce il finale in maniera impeccabile, con Panzini che cattura un preziosissimo rimbalzo offensivo guadagnandosi i liberi del 70-63 che a 20’’ dalla sirena chiudono definitivamente i conti. Finisce 73-65, al Flaminio fa festa Rimini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non c'è due senza tre: i Crabs mettono ko anche Cecina
RiminiToday è in caricamento