Cresce la famiglia della Rinascita Basket Rimini: si avvicinano le 200 quote

Si aggiorna a 192 il numero di quote sottoscritte in meno di 3 mesi, col traguardo delle 200 quote a un passo: un risultato importante, che conferma la validità e sostenibilità del progetto.

Anche Vulcangas entra nella famiglia della Rinascita Basket Rimini. Si aggiorna a 192 il numero di quote sottoscritte in meno di 3 mesi, col traguardo delle 200 quote a un passo: un risultato importante, che conferma la validità e sostenibilità del progetto. L’amministratore delegato Giacomo Fabbri spiega il perché è stato “amore a prima vista” col nuovo sodalizio cestistico. "Il progetto - spiega - c’era stato presentato da tempo dagli amici Colombo e Maggioli, lo abbiamo condiviso subito perché crediamo che le imprese abbiano un dovere sociale sui territori nei quali insistono. Dare una mano ad una società sportiva che parte dalla valorizzazione dei giovani è ampiamente nelle nostre corde, abbiamo sostenuto da sempre l’avviamento dei ragazzi nello sport, anche a livello formativo. Mi hanno chiesto di entrare nel consiglio d'amministrazione, ringrazio per l’opportunità che mi è stata data e sono onorato di poter seguire così da vicino questa iniziativa della quale, ripeto, siamo stati convinti fin da subito. Come Vulcangas, infatti, non vediamo credito-debito tra le aziende e i territori, ma secondo noi c’è un dovere, coniugato con le possibilità, di aiutare per quanto possibile il territorio. Si tratta di essere partecipi della vita di un territorio nel quale si è inseriti, e per il quale bisogna fare qualcosa. L’impresa, quindi, deve dare una mano perché è attore importante della città”.

Martedì si è riunito il consiglio di amministrazione per definire in via ufficiale le cariche societarie e le ‘linee direttrici’ della prima stagione. Il presidente Paolo Maggioli, il vicepresidente Moreno Maresi e l’amministratore delegato Paolo Carasso, assieme a tutto il consiglio di amminstrazione, hanno quindi deliberato di tenere aperto il capitale sociale fino ad un massimo di 30mila euro. Fanno parte del cda Davide Turci (direttore sportivo), Massimo Colombo (Coser), Ermanno Pasini (Garden Sporting Center), Giosuè Boldrini (Boldrini Pesaresi & Associati), Roberto Fabbri (Dulca), Stefano Francioni (Francioni Group), Alessandro Pesaresi (Pesaresi Costruzioni), Giacomo Fabbri (Vulcangas) e Damiano Battistini (Presidente FSP).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento