MotoGp a Misano, finale di libere pirotecnico: svetta Petrucci, terzo Dovizioso

A sorpresa è il portacolori della Ducati del team Pramac il più veloce nella prima giornata di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini

Foto di Marzio Bondi

Dalla ruota di Misano esce il numero 9, quello di Danilo Petrucci. A sorpresa è il portacolori della Ducati del team Pramac il più veloce nella prima giornata di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, 13esimo round del Motomondiale. La sessione si è infiammata negli ultimi minuti, quando i piloti hanno simulato la qualifica. In precedenza Marc Marquez (Repsol Honda), nella simulazione gara, aveva mostrato la superiorità della RC213 sul tracciato riminese, salvo poi scivolare a pochi minuti dalla bandiera a scacchi nella curva che precede il traguardo: perdita dell'anteriore e ruzzolone innocuo sulla ghiaia.

Petrucci nel finale di turno si è preso i riflettori di giornata, col crono di 1'33"231, appena 5 millesimi più rapido di Maverick Vinales, non convincente sul passo gara. Terzo crono per il leader del campionato Andrea Dovizioso, ad appena 63 millesimi dalla virtuale pole position. Il forlivese, che non ha girato con la nuova carena introdotta a Brno, ha preceduto le Honda di Dani Pedrosa (+0.115), Marquez (+0.244) e Cal Crutchlow (team LCR, +0.314). Nella top ten anche le altre due rosse di Michele Pirro e Jorge Lorenzo, rispettivamente a 360 e 383 millesimi), la Suzuki di Andrea Iannone e la Honda del team Marc Vds di Tito Rabat.

Nel finale è stato simulato il "flag to flag": una prova che potrà tornare utile dato che le previsioni per domenica indicano un'alta possibilità di pioggia. Spicca ovviamente l'assenza di Valentino Rossi, fratturatosi a fine agosto tibia e perone della gamba destra durante un allenamento con una moto da enduro e dunque allo stop forzato per questo fine settimana, quello della gara di casa. La Yamaha ha schierato ai box la moto del nove volte campione del mondo, affiancata da un pannello di messaggi, tra cui un Torna presto, ci manchi!". 

Le altre classi

In Moto3 il più rapido di giornata è stato Fabio Di Giannantonio. Il portacolori della Honda del team Del Conca Gresini ha girato in 1'42"620, precedendo di 71 millesimi Jorge Martin. Il primo dei piloti riminesi è Enea Bastianini, terzo a 169 millesimi, mentre Romano Fenati ha chiuso quinto a 476. Nella top ten dei tempi anche Niccolò Antonelli (nono a 833 millesimi) e Marco Bezzecchi (decimo a 892 millesimi). In Moto2 pole virtuale per Mattia Pasini. E' già finito il weekend di Alex Marquez, fratello minore di Marc. Lo spagnolo della Kalex del team EG 0,0 Marc VDS in una caduta alla curva 8 ha riportato un'emorragia interna che non gli consentirà di prendere parte alla gara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento