Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Attese 14 squadre: a Rimini il Deaf Volleyball Champions League

Il tutto con il supporto di New Ability, importante cooperativa sociale locale che gestisce servizi socio-assistenziali sia nel settore pubblico che in quello privato

Manca ormai meno di un mese all’inizio della Deaf Volleyball Champions League, il campionato Europeo – riservato ai club - di volley per sordi che terrà banco a Rimini dal 24 al 26 novembre. Attese 14 squadre, 8 maschili e 6 femminili, per un evento di interesse continentale organizzato dall’European Deaf Sport Organisation, la Deaf Volleyball Champions League, la Federazione Sport Sordi d’Italia ed in cabina di regia in qualità di Comitato organizzatore Esatour Sport Events di Pesaro, l’importante realtà di livello nazionale che porta a Rimini il terzo evento di grande rilievo sportivo negli ultimi due anni, dopo i campionati italiani di ginnastica artistica, una rassegna tricolore al massimo livello che ha riscosso un grande successo.

Il tutto con il supporto di New Ability, importante cooperativa sociale locale che gestisce servizi socio-assistenziali sia nel settore pubblico che in quello privato. Delle 14 squadre al via, tre saranno russe, tre ucraine, due italiane, due tedesche, una francese, una turca, una polacca ed una belga. Una manifestazione che coinvolge 200 persone tra atleti accompagnatori e dirigenti. Saranno presenti i vertici della Federazione Sport Sordi d’Italia, il presidente Guido Zanecchia, il segretario generale Paola Valli ed il consigliere Massimiliano Bucca, presidente del Comitato Organizzatore sarà Tommaso Graziosi, direttrice tecnica del Deaf Volleyball Champions League, Loredana Bava. Le partite di qualificazione si svolgeranno giovedì 24  e venerdì 25 novembre al Flaminio, Carim e Palabriolini, sabato pomeriggio le finalissime al Flaminio con premiazioni.

Per questa manifestazione c’è il coinvolgimento di diverse istituzioni locali. Impegnati direttamente il Coni provinciale nella persona di Mauro Zavatta e la Fipav provinciale guidata da Paolo Faini che metterà a disposizione gli arbitri udenti da affiancare ai quattro arbitri sordi internazionali. Il Comune di Rimini mette a disposizione i 3 impianti nei quali si svolgerà la manifestazione. Si tratta della 3° edizione della Deaf Volleyball Champions League, fase finale che coinvolge le prime tre squadre di ogni singolo campionato nazionale a livello Europeo di pallavolo per sordi. La prima edizione si svolse a Pesaro nel 2014, l’anno scorso tenne banco a Bruges, in Belgio, quest’anno la European Deaf Sport Organisation ha scelto Rimini tra le quattro città che si erano candidate ad ospitare l’evento. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attese 14 squadre: a Rimini il Deaf Volleyball Champions League

RiminiToday è in caricamento