La Dinamo Pallavolo Bellaria con una incredibile rimonta espugna il Monte Titano

Prossimo week end, campionato fermo per la sosta pasquale, ma Bellaria in campo venerdì e sabato in un quadrangolare con la nazionale di San Marino, San Giovanni in Marignano e San Mauro.

Poteva essere una Caporetto pallavolistica, una sonora sconfitta, ma invece si è trasformata in un'epica rimonta e dopo quasi 2 ore e mezza di battaglia sportiva, l'Elettrocentro2 si è aggiudicata il derby contro San Marino, espugnando il Monte Titano, per 3-2, 17-15 al quinto set. Vittoria che mantiene i bellariesi al secondo posto, distanziati di due punti dalla capolista SiComputer Ravenna, tornata alla vittoria in questa giornata.

"Quest'anno ho la fortuna di allenare un grande gruppo; e lo si vede in queste occasioni. Dopo due set e mezzo la situazione era quasi compromessa. I sammarinesi giocavano bene e non riuscivamo a difendere e contrattaccare con efficacia. Un po' ci siamo innervositi e questo è normale, ma non abbiamo mollato e in più dalla panchina chi è entrato ha saputo dare quel contributo che serviva. Era un bel po' che non vedevo una rimonta così contro una squadra forte (che schierava l'ex Tabarini come schiacciatore) e per di più in trasferta. Sono veramente orgoglioso dei miei ragazzi", questo il commento dell'allenatore bellariese Claudio Botteghi.

La novità di giornata tra le fila del San Marino è il ritorno in campo di Francesco Tabarini, che si auto-schiera in sestetto (è anche l'allenatore dei titani); per il resto, rispetto alle ultime uscite, recuperato anche il centrale Vanucci. Nel Bellaria, tutti disponibili e Coach Botteghi manda in campo in diagonale Alessandri-Ceccarelli, in posto 4 Botteghi-D'Andria, Campi-Battistini al centro e Busignani libero.
Grande partenza dei padroni di casa, che con il nuovo assetto risultano particolarmente efficaci in attacco e solidi in ricezione; Bellaria non riesce a trovare contromisure efficaci, il servizio è poco incisivo e anche in attacco solo capitan Botteghi trova continuità (23 punti per lui a fine gara, "bocca di fuoco" dell'incontro). Si chiude 25-19 per i padroni di casa.

Sulla stessa falsa riga parte anche il secondo parziale; i titani sono sempre avanti, Bellaria ha grandi difficoltà nel cambio palla e la fase difensiva non riesce ad arginare gli avversari; sono praticamente i tanti errori avversari che tengono i giochi aperti. Coach Botteghi mette mano alla panchina: dentro Leurini per Battistini. I bellariesi sono più vicini nel punteggio, ma è ancora San Marino a chiudere 25-22.
Il terzo set è sicuramente il più combattuto. Per il Bellaria in campo Manuel Bianchi (che chiuderà con un fantastico 5 su 5 in attacco) per uno spento Ceccarelli, che risente dell'acciacco muscolare subito in settimana, e coach Botteghi vara il modulo con il doppio libero, inserendo Musello nelle fasi difensive (molto positivo il suo impatto). Si va avanti punto, fino al 16-16. San Marino riesce a creare un gap di due punti sul 18-16; vantaggio che si porta avanti fino al 24-22. La partita sembra finita, ma una serie di errori in attacco dei padroni di casa pareggiano le ostilità ed è ancora un ulteriore errore di Benvenuti a regalare il 27-25 per Bellaria.
La vittoria concitata del parziale, ridà sicurezza ai bellariesi che finalmente prendono le misure a muro agli avversari. In attacco arriva il contributo dei centrali e capitan Botteghi mette interra l'ultimo punto per il 25-21 finale.

Il tie break è una girandola di emozioni: l'Elettrocentro2 parte forte e si porta sul 4-1. Contro break dei sammarinesi che arrivano davanti al 5-4. A questo punto due errori in attacco e un rosso per proteste a Benvenuti ribalta ancora la situazione. Si cambia campo sull'8-6 per Bellaria. La partita è combattutissima: i bellariesi avanzano fino al 14-12. Un cambio palla e una murata su Botteghi riporta i titani in parità. Due attacchi vincenti dei centrali bellariesi regalano altre due palle set: così alla quarta palla set, è decisivo il muro di Alessandri su Tabarini per il tripudio di gioia finale.

"Se San Marino gioca con questo sestetto, io penso che siano una squadra con ben pochi punti deboli... Abbiamo tirato fuori un carattere fantastico per ribaltare il risultato. Non abbiamo mollato, non abbiamo 'chiuso la vena' quando non ci veniva tutto benissimo. Chi è entrato dalla panchina ha messo in campo l'anima e sono veramente felice quando anche ragazzi di 18 e 15 anni (Bianchi e Musello) sono determinanti nel risultato della squadra. E' stata un gran giornata sportivamente parlando, anche perché anche le ragazze della femminile, per uno scherzo del calendario, hanno sconfitto le rivali sammarinesi. Due derby vinti quasi in contemporanea...spero che il presidente Pozzi sia orgoglioso di noi", conclude così coach Botteghi. Prossimo week end, campionato fermo per la sosta pasquale, ma Bellaria in campo venerdì e sabato in un quadrangolare con la nazionale di San Marino, San Giovanni in Marignano e San Mauro. La prossima gara di campionato sarà quindi sabato 11 aprile, h. 17:30, ancora in trasferta, a Faenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tabellini:
Alessandri 3, Ceccarelli 3,Botteghi D. 23, D'Andria 15,Campi 10, Battistini 1, Busignani LIB, Leurini 8, Cucchi 1, Bianchi 6, Musello LIB2, Tosi Brandi ne, Teodorani ne, All.Botteghi Claudio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Studentessa si accascia sull'autobus, ricoverata in condizioni critiche

  • Riccione piange don Giorgio, il sacerdote si è spento per il Coronavirus

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento