Sport

Dopo il trionfo del Mugello i piloti riminesi in Catalogna a caccia di conferme

Il Motomondiale si trasferisce in Spagna per il Gran Premio sul tracciato di Montmelò

Poco più di trentasei ore di stop ed è già tempo di riaccendere i motori e di tornare in pista per i piloti riminesi impegnati nella classe Moto3 del Motomondiale. Dopo le emozioni del Mugello, che ha visto Andrea Migno dello Sky Racing Team VR46 conquistare la prima vittoria di carriera, il compagno di squadra, Nicolò Bulega, è in cerca di conferme mentre Enea Bastianini, Team Estrella Galicia 0,0, e Niccolò Antonelli, Red Bull Ktm Ajo, proseguono il loro buon lavoro per mettere a punto le loro moto. Al lavoro anche la Sic58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli, con Tatsuki Suzuki e Tony Arbolino impegnati a mantenere i risultati ottenuti fino ad oggi. Nella classifica generale, guidata da Joan Mir con 108 punti, il migliore della pattuglia riminese è Migno (quinto con 68 punti) seguito da Bastianini (decimo con 36 punti), Bulega (11esimo con 28 punti), Antonelli (18esimo con 11 punti), Suzuki (19esimo con 9 punti) e Arbolino (27esimo con 2 punti).

"Non ho ancora realizzato esattamente quello che è successo domenica al Mugello - ha spiegato Migno alla vigilia del Gp di Catalogna - ma sono sicuramente carico e non vedo l’ora di tornare in pista a Barcellona. Queste prime gare non sono state facili, ma abbiamo sempre lavorato con costanza e impegno e abbiamo raccolto questo grande risultato. Questo non deve essere un traguardo, ma un punto di partenza. Ci vediamo in pista venerdì". "Negli ultimi weekend siamo stati competitivi - ha aggiunto Bulega - ma ci è mancato qualcosa per essere aggressivi nei sorpassi e nel gruppo. Al Mugello, sono stato davvero veloce in qualifica, ma la brutta partenza ha complicato le cose in gara. Il Montmelò è un circuito che conosco bene, già dal Campionato Spagnolo, e l’obiettivo è fare un bello step e centrare un importante risultato". 

enea bastianini 2017-4-6

In casa del team Estrella Galicia 0,0 c'è ottimismo grazie alle performance che, sul circuito di Barcellona, il pilota Enea Bastinini ha sempre avuto e che, lo scorso anno, lo ha visto conquistare il terzo gradino del podio e il primo della stagione. "Dopo il Gran Premio d'Italia - ha spiegato il riminese - arriviamo ad un altro grande Gran Premio: il GP di Catalano. L'anno scorso ho fatto un grande passo avanti e ho ottenuto il mio primo podio della stagione. Sono sempre stato veloce a Montmeló e spero di fare lo stesso di quest'anno. Nell'ultima gara al Mugello ho combattuto nel grande gruppo davanti, era un gruppo molto difficile, ma sono riuscito a combattere e mi sono sentito molto bene sulla moto. Spero di ripetere le stesse cose anche in Spagna dal momento che, questa, è una tappa molto speciale per la mia squadra".

niccolò antonelli 2017-13

Il Gran Premio di casa non è andato per il verso giusto ma Niccolò Antonelli, sulla Ktm del Team Ajo, è pronto a rifarsi a Montmelò. Il circuito catalano incontra i gusti del cattolichino che, lo scorso anno, partiva dalla prima casella mentre, nel 2015, ha concluso la gara appena fuori dal podio con una quarta posizione. "Il circuito di Barcellona-Catalunya - è l'analisi di Nicco - è uno dei miei tracciati preferiti. Arriviamo in Spagna con il desiderio di ottenere un risultato che, penso, sia io che la squadra meritiamo ma che, finora, non è arrivato. Questo fine settimana dobbiamo essere coerenti e fare un passo avanti. Sono sicuro che sarà una gara molto diversa da quella del Mugello, perché quelle gare sono molto speciali, ma in ogni caso dobbiamo sempre adattarci e fare bene".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il trionfo del Mugello i piloti riminesi in Catalogna a caccia di conferme

RiminiToday è in caricamento