En Plein del Fight Club Riccione a Taranto al "Memorial Camassa"

En Plein del Fight Club Riccione a Taranto al “Memorial Camassa”. Proficua trasferta di 2 degli atleti di punta del Fight Club Riccione e della Romagna in quel di Taranto al Gala di Kick Boxing

En Plein del Fight Club Riccione a Taranto al “Memorial Camassa”. Proficua trasferta di 2 degli atleti di punta del Fight Club Riccione e della Romagna in quel di Taranto al Gala di Kick Boxing cittadino organizzato in memoria dell’atleta locale Camassa deceduto in un incidente stradale l’anno scorso. Due dei tre incontri più importanti vedevano i due atleti Riccionesi sfidarsi nel clou della serata.

Dopo il momento emozionante che vede un ricordo dell’atleta prematuramente scomparso, parte forte nei -70Kg classe B K1, Michele “The Saint” Leonzio che chiude la pratica dopo solo 1 minuto dal via con un ginocchiata saltata perfettamente eseguita in pieno volto che non consente il proseguimento del match all’avversario.

Il Match clou della serata è quello di Giuseppe “Iron” De Domenico contro l’idolo di casa e campione italiano classe A nella categoria -80 Kg Giuseppe D’Amuri  specialità Thai Boxe.Il D’Amuri, per evitare i colpi potenti di De Domenico e mettere in crisi l’avversario, parte in guardia falsa, ma già dopo un minuto e mezzo è costretto a tornare in guardia ortodossa dai low kick interni presi.

La seconda e la terza ripresa procedono con un ritmo Thai con molti calci sia medi che bassi e lavoro al corpo eseguiti con colpi molto potenti soprattutto da parte del De Domenico. I giudici hanno deciso per un pareggio anche se il D’amuri aveva perso molta della sua mobilità a causa alle gambe ricevuti dal De Domenico. Un plauso da parte degli addetti ai lavori è arrivato unanime all’atleta Riccionese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento