Esordio casalingo per il Rimini Rugby

Esordio casalingo per il Rimini Rugby che ha incontrato sul campo di Rivabella la formazione del San Marino Rugby: un incontro che rappresentava un'importante cartina di tornasole

Esordio casalingo per il Rimini Rugby che ha incontrato sul campo di Rivabella la formazione del San Marino Rugby: un incontro che rappresentava un'importante cartina di tornasole per l'andamento futuro del campionato, test no troppo positivo per i Pirati che aprono il loro percorso agonistico con una sconfitta frutto di un match che li ha visti commettere diversi errori e caratterizzato da tanto nervosismo.

Forse i pirati hanno sentito troppo la pressione dell’esordio e sono entrati in campo contratti tant’è che nei primi 5 minuti di gioco hanno lasciato l’iniziativa in mano agli ospiti che sono passati in vantaggio su calcio di punizione; la reazione riminese c’è stata ed il controllo dell’ovale è passato saldamente nelle mani di Racis e compagni, solo nelle mani però poiché sono ben tre le punizioni che lo stesso Racis, due, e Maccan, una, sbagliano malamente. È lo stesso Maccan comunque che prende in mano la squadra e con una sua invenzione trova lo spiraglio per andare a segnare, ancora sbagliata la trasformazione al piede, 5 a 3.

Un po’ più d’attenzione sui punti d’incontro e qualche pallone più giocabile consentono al Rimini di passare un'altra volta con Luzio, ma ancora uno sbaglio al piede fa spostare il punteggio sul 10 a 3, ed al 25° è di nuovo Maccan che sfrutta una buona intuizione di Velato, questa volta Racis trasforma ed il punteggio si fissa sul 17 a 3. È qui che cominciano i problemi per Rimini, ma non tanto per le giocate dei Titani che sembrano ancora storditi dalle mete dei Pirati, quanto per una serie assurda di falli inutili che portano dapprima all’espulsione temporanea di Buffone che lascia i suoi un uomo in meno, e successivamente ad una fase in cui il grosso sforzo per respingere le entrate della mischia avversaria viene vanificato da dei fuori gioco che consentono ai bianco azzurri di giocare sempre con il vantaggio, sinchè quasi allo scadere San Marino passa e trasformando la meta si porta sul 17 a 10.

Il secondo tempo si avvia con lo stesso copione del finale della prima frazione, Riminesi ancora nervosi in campo che perdono palloni su palloni e non riescono a limitare le folate degli avanti Sanmarinesi, una punizione consente agli ospiti di ridurre ancora il gap, 17 a 13, e per i padroni di casa continua un periodo di non gioco dovuto sempre ad una cronica mancanza di sostegni ed una conseguente inconsistenza nelle ruck, San Marino invece vola sulle ali dell’entusiasmo e riesce ad operare il sorpasso altra meta trasformata e conseguente 17 a 20, un’altra punizione aumenta il divario punti tra le due squadre, Rimini prova a giocare anche un paio di punizioni favorevoli ma il risultato non cambia più, il San Marino vince meritatamente il derby, conquistando i primi 4 punti in classifica. Per la Civis hanno giocato: Orsini, Arlotti, Sivelli, Masi, Frisoni S., Maccan D, Racis, Siboni, Luzio, Trivisonne, Buffone, Ferrillo, Mastellari, Velato, Mancini, Frisoni M., Khedri, Susini, Bezzi, Leonardi, Mini, Doria, allenatori: Maccan Benito e Ravalli Simone

Domenica prossima trasferta marchigiana per il Rimini Rugby con i match in quel di Fano per la formazione senior e a Macerata per i ragazzi dell'under 20 che inizieranno il loro campionato proprio il 14 ottobre, così come la formazione under 16 che sarà invece impegnata con i pari età in quel di Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento