rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Sport Riccione

Assoluti nuoto, la Divina incanta a Riccione: Federica Pellegrini conquista i 200 sl

Tra i maschi, nella 4x100 mista vince il Gs Esercito con il nuovo record italiano di società: prima frazione a dorso per il riccionese Simone Sabbioni in 54’’ netti, poi Fabio Scozzoli 1’00’’07, Piero Codia 50’’97 e Nicolangelo Di Fabio 50’’07

Sono di Federica Pellegrini, Luca Dotto e della staffetta maschile 4x100 misti gli exploit della quarta giornata degli Assoluti UnipolSai di nuoto che si concluderanno sabato allo Stadio del Nuoto di Riccione. Domenica invece sarà la volta della Coppa Brema, campionato nazionale a squadre in vasca corta. La “Divina” continua a dimostrare la sua super-potenza nei 200 stile libero con un importante crono: 1’55.30.

Quarta prestazione mondiale dell’anno per l’atleta Canottieri Aniene, già qualificata in questa specialità per Rio 2016. Da questa gara sono arrivate buone indicazioni anche dalle altre ragazze in vista della 4x200 (già qualificata alle Olimpiadi): Alice Mizzau è seconda in 1’58″71, seguita da Martina De Memme in 1’59″33, Stefania Pirozzi quarta in 1’59″52 ed Erica Musso a seguire con in 1’59″74. Centra invece la doppietta di pass olimpici Luca Dotto, che approfitta dell’assenza del “bomber” Marco Orsi e si mette al collo l’oro nei 50 stile libero con un 21’91 (21’90 il suo personale). Dietro a lui l’altro specialista Federico Bocchia (De Akker Bologna) che chiude in 22’06 e si assicura gli Europei di Londra. Per lui prima convocazione internazionale a 29 anni. Bronzo a Federico Guttuso (22’30).

Tra i maschi, nella 4x100 mista vince il Gs Esercito con il nuovo record italiano di società: prima frazione a dorso per il riccionese Simone Sabbioni in 54’’ netti, poi Fabio Scozzoli 1’00’’07, Piero Codia 50’’97 e Nicolangelo Di Fabio 50’’07. Argento alle Fiamme Oro (ottimi riscontri da Rivolta e Leonardi) e terza Fiamme Gialle con la Forestale di Dotto ai piedi del podio.Nelle altre gare, velocissimo Gabriele Detti anche negli 800 stile libero, vinti in 7’48’’19 (terza prestazione mondiale dell’anno) ma niente pass perché a Rio mancherà questa specialità. 

Nel giorno dedicato soprattutto alla velocità, nei 50 dorso donne la regina è Elena Gemo (28’’34) tempo per gli Europei davanti ad Arianna Barbieri (28’’’23) e a Silvia Scalia (28’’51). I 50 rana sono invece cosa di Martina Carraro con un ottimo 30’’86 davanti ad Arianna Castiglioni (31’02) con tempi da Europei, mentre il bronzo è al collo di Ilaria Scarcella (31’’56).Nei 50 rana anche la riminese Elisa Celli (Esercito/SS9) che si ferma però in batteria, nella distanza della specialità a lei meno congeniale.

Infine la staffetta 4x100 mista donne dominata dall’Aniene (Panziera-Scarcella-Di Liddo-Pellegrini) in 4’03’’73 davanti a Fiamme Gialle (4’05’’77) e al Cs Esercito (4’05’’84). Per la Pellegrini, frazione con un buon 54’’53.Ma già in mattinata si registra un grande tempo, quello del giovane Lorenzo Glessi, classe 1998 del CS Esercito /Gorizia Nuoto, che nei 200 misti ha nuotato un meraviglioso 2’01”27, nuovo record Italiano categoria Juniores.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assoluti nuoto, la Divina incanta a Riccione: Federica Pellegrini conquista i 200 sl

RiminiToday è in caricamento