Sport

MotoGp a Misano, Marquez cambia il ritmo: sue le FP3 davanti a Vinales

Il portacolori della Repsol Honda non ha fallito il "time attack" degli ultimi minuti di sessione, stampando il crono di 1'32"958

Foto di Marzio Bondi, Marc Marquez in azione

Marc Marquez fa la voce grossa nel terzo turno di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, 13esimo round del Motomondiale. Il portacolori della Repsol Honda non ha fallito il "time attack" degli ultimi minuti di sessione, stampando il crono di 1'32"958. Un tempo di tutto rilievo considerando che il turno è stato condizionato dal vento, che ha creato non pochi fastidi ai piloti. Per la pole position si prospetta un duello tutto spagnolo: Maverick Vinales ha proseguito nella crescita fatta vedere nel corso dei vari run, portando la sua Yamaha ad appena 154 millesimi. Non è riuscito a migliorare il best lap del venerdì Danilo Petrucci (1'33"231), terzo davanti alla Honda di Cal Crutchlow (team Lcr). Completa la top five Andrea Dovizioso, che ha proseguito a girare con la Ducati in configurazione senza ali. Come Petrucci, anche il forlivese non è riuscito ad abbassare il crono delle FP2.

Sesto Dani Pedrosa, impossibilitato a migliorarsi a causa di una scivolata nel finale, davanti a Jorge Lorenzo, a 456 millesimi da Marquez. Chiudono la top ten Johann Zarco (Yamaha Tech 3), Michele Pirro (Ducati) ed Aleix Espargaro, in pista con una Aprilia con la carena anteriore rinnovata. Qualcosa di più sui reali valori in campo si sapranno nelle FP4 che precedono le qualifiche, quando la pista più gommata permetterà ai piloti di esprimersi al meglio. L'assenza di Valentino Rossi pesa a Misano.

Orfano del "padrone di casa", l'autodromo di Misano è comunque a tinte giallofluo. L'atmosfera, è innegabile, non è la stessa degli altri anni. Il "mito" manca, ma c'è una rossa su cui puntare: la numero 04. E l'affetto e la stima per Dovizioso non manca. I tifosi della Casa di Borgo Panigale sognano il colpo del talento romagnolo. Per la gara si annuncia la pioggia e il forlivese è un autentico mastino in condizioni da bagnato. Sarà probabilmente il meteo il fattore chiave di Misano. E non solo. C'è in gioco il titolo.

MOTO3 - Nell'ultimo turno di prove libere della Moto3 il più rapido è stato Aron Canet. Lo spagnolo della Honda del team Estrella Galicia ha girato in 1'42"413, precedendo il compagno di squadra Enea Bastianini e la Honda del team Gresini di Fabio Di Giannantonio rispettivamente di 347 e 379 millesimi. Quarto crono per la Ktm del leader del campionato Joan Mir. Nella top ten anche Romano Fenati e Andrea Migno, rispettivamente settimo e ottavo.

    
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp a Misano, Marquez cambia il ritmo: sue le FP3 davanti a Vinales

RiminiToday è in caricamento