menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fulgor Omegna-RivieraBanca Basket Rimini, il prepartita con coach Massimo Bernardi

Prima trasferta del nuovo anno per i biancorossi che si muoveranno alla volta del Piemonte

Prima trasferta del nuovo anno per i biancorossi del RivieraBanca Basket Rimini che si muoveranno alla volta del Piemonte per disputare il match sul parquet del Fulgor Omegna. "In primis - ha commentato coach Massimo Bernardi - auguro un felice 2021 ai nostri tifosi ed a tutti coloro che ci sostengono, dai dirigenti alla stampa. La squadra nel suo complesso ha lavorato bene, purtroppo abbiamo sempre degli acciaccati e giocatori che non hanno ancora ripreso il normale corso degli allenamenti, ma sappiamo che la situazione è questa e dobbiamo tutti rimboccarci le maniche e trovare delle risorse dentro ognuno di noi in più di quello che solitamente diamo: invece di dare il 110%, in questa occasione contro un avversario molto forte bisognerà dare il 150% per essere in partita."

La classifica fin qui sorride a RivieraBanca, ma allo stesso tempo è ancora presto per dare giudizi affrettati. Qual è invece la valutazione sulle prestazioni dei ragazzi? Ci sono margini di miglioramento? 
"Ci sono grandi margini di miglioramento com'è normale che sia, le mie squadre entrano a pieno regime con il lavoro durante il campionato. Sono molto contento di quello che fanno i ragazzi per impegno ed applicazione, ma è ancora presto per dare giudizi perchè abbiamo giocato solo quattro partite e non abbiamo mai avuto il nostro punto di riferimento Rivali e Simoncelli, anche lui giocatore fondamentale, ha avuto diversi problemi fisici: una squadra senza guida è difficile che metta in pratica il proprio sistema di gioco come normalmente fa. Dobbiamo trovare risposte alternative, Mladenov è una di queste nel ruolo di playmaker, così come Riva, e fare tutto quello che è nelle nostre possibilità per far gioire i nostri tifosi: questa partita ci dà la possibilità di andare oltre i nostri limiti."

La squadra ha dimostrato di saper vincere anche partite sporche come quella contro Oleggio. Cosa vi aspettate dalla sfida contro Omegna? 
"Sarà una partita molto difficile perchè giochiamo in trasferta contro una squadra molto forte costruita per vincere e che si è rafforzata sul mercato con un altro playmaker. Troveremo una squadra compatta che vorrà fare punti per la classifica essendo partita un po' male sotto questo aspetto, noi dobbiamo cercare di gettare il cuore oltre l'ostacolo perchè senza un punto di riferimento in campo si fa fatica a giocare: abbiamo vinto anche partite dove non abbiamo giocato bene ma è una cosa relativa. Contro Oleggio è stata una vittoria bella ed importante, giocata bene nei momenti importanti e queste risorse ci serviranno anche nella sfida di domani sera."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento