Domenica, 19 Settembre 2021
Sport Santarcangelo di Romagna

Il nuovo allenatore del Santarcangelo si presenta: "Invogliato dal progetto sui ragazzi giovani"

"I presupposti ci sono tutti, siamo al lavoro per allestire al meglio la rosa che sarà a disposizione quando inizieremo la preparazione per il campionato"

Dopo tanti mesi senza calcio giocato, finalmente un avvenimento importante per la FC Young Santarcangelo. La società ha infatti presentato venerdì pomeriggio Giacomo Mugellesi, il nuovo allenatore della prima squadra che, salvo sorprese, disputerà il campionato di Terza Categoria.

A motivare la scelta di questo nome, il direttore sportivo Luca Scattolari: "E' un allenatore che io, Mario Zavatta e tutta la società abbiamo scelto prima di tutto per quelli che sono i suoi valori umani, e in secondo luogo per quello che riguarda la parte tecnica e sportiva. Ha avuto grandi esperienze sia a livello giovanile che di prima squadra in diverse categorie, con ottimi risultati, anche sulla crescita dei giocatori, con particolare attenzione ai più giovani". E proprio quest'ultimo passaggio ha invogliato ancor di più i gialloblù a puntare su di lui, continua Scattolari: "Questa è una società che punta soprattutto sui giovani e sulla crescita di essi, nel settore giovanile in primo luogo ma anche quando poi arrivano in prima squadra. La bassa età media è un motivo di orgoglio, ci teniamo tantissimo a fare in modo che la nostra mission sia sempre al primo posto. Ha avuto un forte peso nella nostra scelta il fatto che Giacomo sia un allenatore in grado di valorizzare tantissimo tutti i giocatori che passano sotto di lui, ma in particolar modo i giovani".

"Qui ho trovato un'organizzazione fantastica - esordisce il nuovo allenatore -, e un modo di pensare che si avvicina moltissimo al mio pensiero. Per quanto riguarda il campo, c'è un'idea, un progetto, uno sviluppo da poter fare sui ragazzi giovani, e questo mi ha dato particolarmente voglia di cominciare con loro questa nuova avventura". "I presupposti ci sono tutti - continua -, siamo al lavoro per allestire al meglio la rosa che sarà a disposizione quando inizieremo la preparazione per il campionato. La categoria ci interessa poco, il progetto va oltre il discorso della categoria, e questo mi ha particolarmente colpito".

Mugellesi pone un valore in particolare, in cima alla piramide: "Richiedo tanta passione ai ragazzi che alleno. Senza quella non si riesce a muovere niente, io posso predicare e dire quello che voglio, ma se dall'altra parte non riscontri una passione, una volontà nel fare una cosa... io posso parlare quanto vuoi, ma alla fine il ragazzo poi non risponde nella maniera in cui dovrebbe fare. Gli altri valori sono quelli che dovrebbero essere la normalità: la lealtà, l'essere una squadra, un gruppo... cose che sono la base per cominciare un progetto vincente".

Ancora nessuna richiesta tecnica da parte del nuovo capo staff tecnico: "Ci stiamo lavorando in questi giorni, nello specifico nessun nome. Qualche nome ce l'ho in testa, lo condividerò con Luca, vedremo se potrà entrare a far parte del nostro progetto, però al momento nulla di concreto".

La categoria sarà la terza, nonostante il secondo posto della squadra lo scorso anno prima dello stop per il Covid. Ma il direttore generale Mario Zavatta garantisce: "Chiedermo in Federazione la possibilità di ripescaggio di una categoria minimo, di più... non dipende da noi. Eventualmente arriveranno proposte da valutare, lo faremo con molta attenzione a non correre troppo. Senza fretta, ma con un occhio un po' a tutte le dinamiche sportive, di tifoserie e di città. La piazza è importante, dobbiamo fare le cose fatte bene, siamo tutti qua per raggiungere obiettivi e risultati sportivi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo allenatore del Santarcangelo si presenta: "Invogliato dal progetto sui ragazzi giovani"

RiminiToday è in caricamento