menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gran Premio San Marino e Riviera Rimini, Valentino: 'è solo venerdì, lavoriamo per migliorare'

Il campione di Tavullia pronto a dare il meglio. 'Il feeling con la moto non è il massimo, abbiamo un giorno per mettere tutto a posto'

 E’ stata una giornata di lavoro, soprattutto di comparazione tra soluzioni diverse di ciclistica, per i piloti della MotoGp impegnati nel Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini che, venerdì, ha visto i bolidi sulle due ruote iniziare a prendere confidenza col tracciato romagnolo fresco di riasfaltatura. "La mattinata è stata più difficile rispetto alla sessione del pomeriggio - ha spiegato Valentino Rossi. - Il feeling con il nuovo asfalto non è il massimo e spero di essere più competitivo nelle prove del sabato: fatico a frenare al limite per entrare in curva. C'è ancora tanto da fare per trovareil setting migliore. E' solo venerdì, e lavoriamo per migliorare anche pechè l'extra grip dell'asfalto sarà un problema durante la gara: è molto aggressivo sulle gomme e, oggi, era ancora sporco facendo scivolere gli pneumatici".

"Sono nel momento migliore della mia carriera - commenta Jorge Lorenzo - e con la squadra stiamo lavorando molto bene. Siamo competitivi ma anche le Honda sono in crescita e, la gara, sarà molto difficile anche se abbiamo ancora un buon margine di crescita per questo fine settimana. Mi sono trovato bene con il nuovo asfalto che, rispetto a prima, è molto più veloce e con meno buche. Molto più adatto al mio stile di guida anche se, in questa prima giornata, era ancora sporco".

"In generale non è stato un inizio facile - ha aggiunto il pilota della Ducati, Andrea Iannone. - Nella Fp1 ho avuto problemi col grip che non mi hanno permesso di trovare la confidenza abituale con la moto per poter spingere al 100%. La pista è poi andata migliorando e, dopo lo scivolone nel Fp2, alcuni aggiustamenti del setting mi hanno dato fiducia".

"Abbiamo incontrato condizioni diverse del tracciato rispetto ai test fatti in estate - ha sottolineato Andrea Dovizioso - con la pista che è più lenta e la Ducati non è ancora al 100%. Dobbiamo fare alcune piccole rifiniture in vista delle qualifiche e non riusciamo a capire se i problemi sono dati dalla diversa situazione del tracciato o a problemi di setting".

"Va bene, la pista rispetto al test ha perso tanto grip - ha concluso Marc Marquezma cerchiamo di migliorare e vediamo se l'aderenza dell'asfalto cresce. Qui normalmente si usa la gomma soft, ma la media sta andando bene ed è una scelta da valutare. Il forcellone? Sì, ne ho provato uno diverso per il futuro, ma non lo useremo in gara".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Amigurumi, l'unicinetto che decora la casa

social

Zuppa inglese: origini, 2 ricette e varianti golose

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento