menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I giovani del Rimini Rugby ricevuti in Comune: "Agonismo sano"

“Il rugby è uno sport bellissimo, perché richiede sì tanta tecnica ma dà anche la possibilità di dare sfogo alla propria energia, all’agonismo", ha sottolineato l’assessore allo Sport Gian Luca Brasini

Venerdì mattina l’assessore allo Sport del Comune di Rimini Gian Luca Brasini ha ricevuto in Residenza Comunale una delegazione del Rimini Rugby, appena tornata da un interessante scambio sportivo-culturale a Tolosa promosso dal Romagna Rugby, la franchigia che milita nel campionato di serie A e a cui fa riferimento la quasi totalità delle società di “palla ovale” della Romagna.

I giovani atleti under 19 e 17 hanno avuto la possibilità non solo di partecipare ad un trofeo nella città francese, ma soprattutto di essere allenati da tecnici esperti e di entrare in contatto con un’altra cultura, vivendo per qualche giorno insieme alle famiglie dei “colleghi” rugbisti di oltralpe. Oltre alla bellissima esperienza formativa, per i giovani riminesi anche la soddisfazione di aver riportato a casa il Trofeo.

“Il rugby è uno sport bellissimo, perché richiede sì tanta tecnica ma dà anche la possibilità di dare sfogo alla propria energia, all’agonismo – ha sottolineato l’assessore allo Sport Gian Luca Brasini – E’ una di quelle discipline dove non c’è l’attenzione maniacale da parte degli allenatori e dei genitori, ma si può dare spazio alla grinta. E soprattutto è uno sport dove il grande agonismo si trasforma in amicizia”.

“Il Rimini rugby è una realtà che sta crescendo – commenta il tecnico Benedetto Rocco – e che ora conta 400 iscritti, dal mini rugby alla prima squadra. Quest’anno abbiamo anche avviato la prima formazione femminile, che parteciperà alla Coppa Italia. I numeri del nostro movimento sono in crescita grazie alla collaborazione avviata con il Comune e con le scuole per la promozione della pratica sportiva. Questi risultati sono possibili grazie alla volontà e alla passione di persone che portano avanti con dedizione e ai genitori, che hanno sposato la cultura del rugby”.

La delegazione era composta dai tecnici Benedetto Rocco e Max Cavalieri e dagli atleti Dario Baldassarri, Diego Lepenne, Carloandrea Sorci, Alessandro Bordoni, Federico Fralassi, Michele Sacchetti, Luca Villani. Presidente Daniele Mangione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento