I Tigers graffiano nel terzo quarto: Rimini ko al Carisport, il derby è bianconero

Primo tempo a sprazzi con le due squadre a concedere e a prendersi break e contro break

E' stato decisivo il terzo quarto.Il primo storico derby fra Tigers Cesena e Rinascita Basket Rimini va dunque ai ragazzi di coach Giampolo Di Lorenzo, capaci di annichilire gli avversari nel terzo quarto, dopo un primo tempo in sostanziale equilibrio (18-11 e 14-14 i parziali). Per l'Albergatore Pro si tratta della prima sconfitta stagionale dopo le due vittorie consecutive contro Senigallia ed Ancona. I ragazzi di coach Bernardi sono incappati in una prestazione opaca sopratutto in difesa, accentuando così le difficoltà di incontrare una formazione difficile dal punto di vista fisico come Cesena. Ci sarà da rimboccarsi le maniche in vista della prossima sfida contro Jesi, domenica alle 20.30 al PalaFlaminio: si gioca ad un orario insolito anzichè alle 18 per un'ordinanza del Dipartimento di Pubblica Sicurezza causa motivi di ordine e sicurezza pubblica (c'è il derby Rimini-Cesena di calcio).

Primo tempo a sprazzi con le due squadre a concedere e a prendersi break e contro break. Di Lorenzo regala il quintetto al giovane Hajrovic, sangue slavo, gettato da subito nella mischia contro Tommaso Rinaldi. Le squadra ci mettono un po’ a carburare e soprattutto sbagliano molto in attacco, ma quando accelerano la partita si fa godibilissima. Cesena mette da subito in chiaro una cosa: per Rimini non sarà facile fare canestro. Se poi entrano le triple in sequenza di Planezio, Chiappelli, Scanzi e Trapani, allora per i rivieraschi si fa complicata. 

Il secondo quarto vede l’esordio nel match di David Brkic che entra in campo con piglio deciso, voglioso di riscattarsi dall’opaca prestazione di Fabriano. La squadra lo segue, Lo serve nel pitturato. Cesena va sul +9 in avvio di quarto, 22-13. Pesaresi però suona immediatamente la carica per Rimini che mette sul parquet un mini parziale di 6-12. Cesena però trova ispirazione dalla difesa e ritrova il feeling col canestro dalla lunga grazie ad una fluidità nel giro palla fino ad oggi grande assente in questo avvio di stagione dei Tigers. Emblematica la stoppata con recupero di Brkic che, non contento, sul ribaltamento di fronte decide di far esplodere il calorosissimo pubblico cesenate con la tripla del 29-23. Il 9-0 di parziale bianconero è firmato dalla bomba di Matteo Battisti. Il primo tempo va così in archivio sul 32-25.

Nel terzo quarto gli Amadori Tigers Cesena danno il segnale che ci si attendeva e chiudono di fatto il match. Andrea Scanzi si prende la scena e lo scettro e fa esplodere il Carisport. Come nel primo tempo Cesena non concede nulla in difesa mentre in attacco due bombe del numero 16 bianconero mandano i Tigers sul +11, 37-26 a 8’11’’ dall’ultimo mini intervallo. Di qui Rimini segnerà in tutto il resto del match solamente 25 punti. Dopo il 2/2 ai liberi di un positivissimo Hajrovic, Scanzi folleggia in area e subito dopo un pick&pop da manuale Planezio – Brkic griffa un parzialone il +17, parzialone 27-7, per la Romagna bianconera.

A 1’01’’ Francesco Bedetti, autentica spina nel fianco della difesa cesenate o, se vogliamo, decisamente il più positivo nell’attacco biancorosso, commette in attacco il suo quinto fallo salutando il match con 12 punti, unico dei suoi in doppia cifra. Qui Rimini alza bandiera bianca e manda Cesena a festeggiare al Bandiera Gialla. Con il parziale di 24-11 nella terza frazione di gioco, Cesena chiude la contesa di fronte ad una Rimini praticamente incapace di reagire di fronte allo strapotere fisico di Brkic e compagni.

Amadori Tigers Cesena - Rinascita Basket Rimini 73 - 51 (18-11; 14-14; 24-11; 17-15)


Amadori Tigers Cesena: Papa 7, Trapani 5, Rossi Filippo, Battisti 5, Hajrovic 4, Frassineti, Planezio 8, Scanzi 21, Chiappelli 11, Brkic 12. All.: Di Lorenzo. Ass.: Belletti 

Rinascita Basket Rimini: Vada NE, Bianchi 3, Pesaresi 9, Moffa 3, Ramilli 2,Chiari NE, Rivali, Bedetti L. 2, Bedetti F. 9, Rinaldi 12, Broglia 5, Ambrosin 6. All.: Bernardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insieme nella vita e nel lavoro, marito e moglie riaprono il supermercato in via della Fiera

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Investe una donna con i suoi tre cani sulle strisce pedonali e scappa: è caccia al pirata

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • Folle inseguimento sulle strade per bloccare il furgone rubato

Torna su
RiminiToday è in caricamento