menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Padel Club Riccione per il 2021 candidato ad ospitare una tappa Slam del circuito nazionale Mini

Il presidente del Tc Riccione, Moreno Pecci: “Assunto un ruolo di primo piano a livello nazionale per la scuola, il movimento e l’attività organizzata”

Il Padel Club Riccione è in forma smagliante, l’attività è in crescita esponenziale, i programmi tecnici per il 2021 sono ambiziosi e di notevole qualità. E’ una realtà, quella del Club riccionese, che non conosce soste e, soprattutto, non conosce crisi. Ne parliamo con il presidente Moreno Pecci, presidente del Tennis Club Riccione al cui interno opera la società del Padel. “Il Padel Club Riccione è nato da poco più di due anni, da ottobre 2018, ma in così breve tempo il movimento è cresciuto molto, sia come praticanti, sia come struttura più che eccellente. Siamo partiti come pionieri nella nostra Provincia e ora possiamo tracciare un bilancio molto positivo. Appena dopo sei mesi dalla nascita abbiamo organizzato – sottolinea Moreno Pecci – il nostro primo Open nazionale con il montepremi più alto in Italia, che ha visto una partecipazione di grande livello internazionale. Non solo, abbiamo creato la prima scuola agonistica qualificata in Italia, è stata la base di partenza per tanti ragazzi. Ora il maestro Antonio Mami segue 12 giovanissimi di belle speranze. Siamo stati i primi ad aderire, nel 2019, al progetto del padel nelle scuole, nel frattempo l’attività agonistica è cresciuta fino ad ospitare, lo scorso settembre, una tappa Slam del circuito Mini Tour, grazie anche al supporto della Federazione e ad uno staff organizzativo di prim’ordine. A livello nazionale hanno capito che siamo all’altezza di allestire eventi di questa qualità”.

Il Padel Club Riccione sta lavorando a pieno regime, anzi la richiesta degli sportivi è superiore all’offerta di campi, ora tre, di cui due coperti. E con l’arrivo di tanti giovani ed appassionati sarà sempre più dura soddisfare tutti. Per il 2021 il Padel Club Riccione parteciperà al campionato nazionale di serie C con due squadre, oltre ai campionati regionali di serie D. “La nostra peculiarità – dice Pecci – è che schieriamo nelle nostre squadre quasi solo giocatori cresciuti nel nostro Club, provenienti dal nostro vivaio per quanto riguarda i giovani. Nel complesso sono coinvolti 45 giocatori nelle varie formazioni, mentre intorno alla struttura gravitano circa 150 appassionati. Quest’anno vogliamo organizzare un torneo Regionale Open e vorremmo concorrere per una tappa estiva del Circuito Slam. E’ un impegno importante sotto il profilo economico ed organizzativo. Sul fronte tecnico il maestro Mami collabora con un giocatore spagnolo molto forte, Teodoro Zapata, n.78 del ranking mondiale del Padel Tour, che ogni 20 giorni viene a Riccione ad allenare i prospetti più interessanti della nostra scuola”. Insomma, il Padel Club Riccione è in piena ascesa e non è finita qui: “Ogni giorno che passa questa realtà acquista più valore, sotto il profilo agonistico ma anche come fenomeno sportivo che coinvolge tante persone, dai piccoli ai grandi. Se all’inizio era una scoperta, ora è una realtà vera, per noi una scelta davvero indovinata”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento