rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Sport

Il Retina Volley a Faenza per la "Mission impossible". Costanzi: "Ci dobbiamo provare"

Servono due vittorie con tre punti per sperare nei play-off, Invito ai tifosi alla trasferta, approfittando della festa per il patrono di Cattolica

E' il posticipo della penultima giornata di campionato. Fenix Faenza contro Retina Cattolica Volley. Appuntamento martedì sera alle 20,30 a Faenza, al Palasport Bubani, piazzale Aldo Pancrazi. "Le avversarie sono già promosse in serie B2 - ricorda l'allenatore Matteo Costanzi - per questo, faccio loro i complimenti, come ho già detto in altre occasioni, era la squadra più pronta per il salto di categoria, mi ha fatto la migliore impressione, sono state le più continue e giustamente sono salite di categoria". Dopo Faenza, la formazione cattoliochina disputerà l'ultima gara della regular season sabato in casa contro Massavolley. "Vista la classifica, se vogliamo provare a rientrare nella zona verde, ci vuole una mission impossible, o quasi - fa i calcoli Costanzi - Saremo obbligati a vincere entrambe le gare con tre punti, sappiamo, pensando a Faenza, che non sarà semplice, per il valore dell'avversario, e per il fatto che l'obbligo di vincere ci può portare un po' di pressione. Ma spero che venga fuori anche la carica". Per Faenza la partita di domani sera, rappresenterà un momento per celebrare la promozione.

"Festeggeranno davanti al proprio pubblico la promozione in serie B, stanno organizzando una grande festa, ci saranno tante persone a vederle, non scenderanno in campo per regalare niente, vorranno sicuramente fare una bella prestazione davanti ai propri tifosi". Costanzi lancia l'invito ai tifosi e appassionati di Cattolica a seguire le ragazze in trasferta domani, approfittando anche della giornata di Festa per il Patrono. "Viviamo questa vigilia in maniera serena, ci siamo allenati per tutta la settimana, facendo anche unì'amichevole, oggi l'ultima rifinitura".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Retina Volley a Faenza per la "Mission impossible". Costanzi: "Ci dobbiamo provare"

RiminiToday è in caricamento