Basket, i Crabs Rimini si affidano al centro Isokinetic

"Sono particolarmente lieta - esordisce Mattioli – di potere annunciare questa collaborazione con i Crabs per diversi motivi. Il primo motivo di questa soddisfazione è, senza dubbio, perché i granchi sono un po’ nel nostro Dna"

Il presidente dei Crabs Luciano Capicchioni e Sara Mattioli, Direttore di Isokinetic Rimini, si sono stretti la mano giovedì mattina al centro Isokinetic di Rimini in via Circonvallazione Nuova 57/D, per sancire la nascita di una nuova collaborazione. Con loro il General Manager dei Crabs Domenico Zampolini, il medico sociale Adriano Albertini, Simone Camilli Meletani, direttore dell’area medica e Roberto Acquaviva responsabile area rieducatori di Isokinetic Rimini.

"Sono particolarmente lieta - esordisce Mattioli – di potere annunciare questa collaborazione con i Crabs per diversi motivi. Il primo motivo di questa soddisfazione è, senza dubbio, perché i granchi sono un po’ nel nostro Dna. Il centro Isokinetic di Rimini, è stato aperto infatti nel 2009 da un nostro storico collaboratore, Marco Zanobbi, ex giocatore di serie A proprio con la canotta biancorossa e oggi al lavoro nel nostro centro di Londra. Isokinetic sarà di supporto alla Società, in piena collaborazione con lo staff medico diretto dal Dottor Adriano Albertini, per tutte le attività collegate alla Sports Medicine, dalla diagnosi ecografica, ai test funzionali, alle cure rieducative fino al ritorno allo sport. Lavorare nuovamente col Dottor Adriano Albertini, col quale avevamo già lavorato in armonia e totale collaborazione l’anno scorso quando era medico del Rimini Calcio nella sua precedente gestione è per noi altro motivo di soddisfazione”.

“Offrire l'avanguardia come Centro Medico di Riabilitazione Ortopedica e Sportiva - precisa Meletani - e continuare ad essere un punto di riferimento nazionale ed internazionale di settore, anche nell'ambito dello sviluppo delle tecniche e delle metodologie. In primo piano, da noi, è fondamentale il principio della riabilitazione attraverso l'esercizio".

Isokinetic è un Centro Medico che vuole, come ha sempre fatto, contribuire a creare cultura di settore e anche per questo, ormai da 25 anni, organizza con successo un Congresso annuale che rappresenta l’appuntamento internazionale più importante per quanto concerne il mondo del calcio e della Medicina Sportiva. Nel 2017, a metà maggio, avrà quale sede prestigiosa il Nou Camp di Barcellona e come partner oltre alla FIFA il Barcelona més que un club (ovvero il network sportivo legato al Barcellona FC calcio, basket, palla a mano, futsal, hockey etc) Isokinetic, infatti, pur essendo l’undicesimo centro che la FIFA ha chiamato a rappresentare nel mondo l’eccellenza della medicina dello sport e in particolare del calcio, non è solo calcio.

“A Bologna lavoriamo con Virtus e Fortitudo, a Torino con l’Auxilium, nella nostra storia ci sono atleti come Baggio o Signori ma anche come Gallinari, Messina e Carlton Mayers - riprende la Mattioli - e lo sviluppo che il basket a Rimini sta avendo come eccellenza del territorio e soprattutto il grande impegno che la Società sta mettendo nella crescita dei settori giovanili ci fa credere ancora di più in questa sinergia”. “Sono molto orgoglioso – spiega Capicchioni - di aver stipulato un accordo di collaborazione con la Isokinetic che rappresenta un punto di riferimento a livello nazionale e internazionale nel settore della riabilitazione ortopedica e sportiva tanto da ricevere nel 2009, il prestigioso riconoscimento di ‘Centro di medico eccellenza’. La società dei Crabs è stata sempre attenta nel scegliere le migliori strutture per la salvaguardia della salute dei propri atleti, e credo che dopo questa scelta non possiamo che essere soddisfatti”

“Se ne parlava già da diverso tempo – prosegue Zampolini - del rapporto di collaborazione con la Isokinetic, e con mia grande soddisfazione da questa stagione si è concretizzato. Il Centro Isokinetic sarà di supporto alla Società, in piena collaborazione con lo staff medico diretto dal dottor Adriano Albertini per tutte le altre attività collegate, dalla diagnosi ecografica, ai test funzionali, alle cure rieducative per poi tornare in campo. La nuova sinergia con il Centro Isokinetic rappresenta l’ulteriore testimonianza della nostra volontà di operare con le eccellenze del nostro territorio e Isokinetic appartiene di diritto a tale schiera: è un ulteriore strumento che la Società mette a disposizione dello staff medico per affrontare una stagione che auspichiamo essere portatrice di risultati e soddisfazioni. Anche in questo modo si fa gruppo e squadra, componenti essenziali per una grande stagione. Isokinetic, come molte altre realtà del comprensorio riminese, ha sposato con soddisfazione i nostri programmi e specialmente i programmi riguardo al nostro settore giovanile. Ci vogliamo ulteriormente allargare ed è proprio sui giovani che vogliamo investire, poiché crediamo che per evitare terremoti come in passato sia necessario rinforzare le fondamenta, per creare una struttura duratura nel tempo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sono contentissimo di far parte di questo accordo con la Isokinetic – conclude Albertini - centro con il quale ho già avuto modo di collaborare nei miei quattro anni alla Rimini Calcio. Quando ho saputo che Capicchioni stava raggiungendo un accordo di collaborazione con questa fantastica azienda sono stato felicissimo, perché conosco la professionalità, la disponibilità e la concretezza di tutti coloro che vi lavorano. Gli operatori di Isokinetic operano per l’ottimizzazione delle risorse dell’atleta attraverso metodiche di intervento manuale, o di allenamento, che si basano su tecniche di massaggio o di preparazione atletica, ma anche su criteri di sostegno energetico e di training mentale. L’ambito sportivo deve garantire che la prevenzione, la preparazione e il recupero delle risorse dell’atleta siano proporzionali al mantenimento del suo stato di salute e alla capacità di sfruttare al meglio le risorse a sua disposizione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento