La Dany Riccione cede a Budrio nel finale: il 2018 inizia senza botto

I ragazzi di coach Maurizio Ferro hanno dato battaglia fino alla fine dopo aver chiuso sotto di 8 punti il primo tempo e nell’ultimo quarto mettendo addirittura la freccia

Inizio d’anno senza botto per la Dany Riccione che cade in volata a Budrio nella prima partita del 2018 (88-84). Senza il top scorer dell’ultima e vittoriosa gara del 2017 (campionato finito per Curcio), i ragazzi di coach Maurizio Ferro danno battaglia fino alla fine dopo aver chiuso sotto di 8 punti il primo tempo e nell’ultimo quarto mettono addirittura la freccia. Ma nel finale punto a punto, quando ogni singolo possesso fa la differenza, sono i padroni di casa a trovare l’episodio favorevole con la bomba che chiude di fatto ogni discorso a poco più di un minuto dall’ultima sirena. Peccato perché lo spirito messo sul parquet di Budrio dai Dolphins avrebbe meritato miglior sorte ma di fatto a segnare il destino del match è stato il secondo quarto quando il quintetto di coach Bovo (trascinato dalla coppia Cesario-Zanellati) è riuscito a scavare quel gap di 8 lunghezze che poi si è rivelato decisivo al momento di tirare le somme. La Dany ha tirato con oltre il 50% da due (7/10 per Brattoli, 3/5 per Mazzotti, 3/3 per Egbutu) erigendo il solito capitan De Martin (27 punti) a baluardo della squadra mentre dall’arco dei 6,75 è stato soprattutto Ambrassa a fare la voce grossa (5/7) in un contesto generale da mani piuttosto fredde. I soliti errori di troppo dalla lunetta (9/15) hanno poi finito per pesare come macigni nell’economia di un risultato che vede a questo punto il Budrio andare a rimpinguare il già folto gruppo di squadre a quota 14, tutte in lotta per un posto nei playoff. Per i biancazzurri di Ferro si prospetta ora la “prima” del nuovo anno alla palestra di via Forlimpopoli dove venerdì (ore 21) scenderà la formazione del Party & Sport Ozzano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento