menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Federazione Italiana Motonautica fa festa a Riccione

Sabato nella Sala Puccini del Grand Hotel Des Bains di Riccione la Federazione Italiana Motonautica festeggerà i suoi Campioni che hanno conquistato nel 2012 titoli mondiali, europei e italiani nelle varie discipline

Sabato nella Sala Puccini del Grand Hotel Des Bains di Riccione la Federazione Italiana Motonautica festeggerà i suoi Campioni che hanno conquistato nel 2012 titoli mondiali, europei e italiani nelle varie discipline. Ospiti attesi il Presidente del Coni neoeletto Giovanni Malagò con il Segretario Generale del Coni Roberto Fabbricini e il Presidente dell’Unione Internazionale Motonautica Raffaele Chiulli con il Segretario Generale Uim Andrea Dini. In apertura della cerimonia di consegna dei riconoscimenti ai piloti il Sindaco Massimo Pironi porterà il benvenuto della città a tutti gli intervenuti.

Sei titoli mondiali, quattro europei, un totale di 31 medaglie conquistate dai piloti italiani nelle competizioni internazionali delle varie discipline. La stagione 2012 della motonautica italiana si è chiusa ancora una volta con un bottino di tutto rispetto. L’Italia della motonautica – commentano dalla Federazione - nonostante la grande crisi economica che ha investito tutto lo sport nazionale, continua comunque a credere nel futuro.

Il presidente della Federazione Italiana Motonautica Vincenzo Iaconianni nel corso degli ultimi anni ha destinato risorse ai settori giovanili, proprio nell’ottica di far crescere giovani talenti. “L’esempio di Alex Carella, campione del mondo di F1 nelle ultime due stagioni, è illuminante - spiega il Presidente - Il giovane piacentino rappresenta l’orgoglio di un movimento come quello italiano che continua a fare sforzi per rinnovarsi. Oggi Carella corre per un Team estero (quello del Qatar) ma resta un pilota italiano che vince e onora l’Italia”.

Carella è un pilota cresciuto nelle categorie giovanili del Circuito, dotato di talento cristallino, ma sicuramente aiutato nel suo percorso dalla federazione italiana motonautica. Dietro di lui, nel settore Circuito (dal quale sono arrivati tre ori mondiali e tre europei) come in tutti gli altri settori motonautici, stanno crescendo altri giovani piloti appassionati di questo sport. Il ricambio, seppure in un periodo così difficile, è comunque assicurato.

Il settore che soffre di più la crisi economica è l’offshore, ma anche qui i piloti italiani stanno tenendo duro consapevoli che la tempesta prima o poi passerà. I tre bronzi mondiali guadagnati dai piloti delle moto d’acqua raccontano di un movimento che è sempre d’alto livello; i tre ori mondiali dell’Endurance rappresentano la continuità.

Il programma della giornata:

Sabato 9 marzo
ore 12-13: Accredito piloti e partecipanti. Cocktail di benvenuto.
ore 13.30: Cerimonia di premiazione. A seguire: happy-hour in Sala Mazzarino

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento