La freddezza della RivieraBanca si scioglie nel finale: il derby di Supercoppa è di Faenza

La RivieraBanca ha dimostrato tutte le sue qualità e la potenza del proprio organico, commettendo l’unico errore di non mantenere la freddezza nei secondi finali, come invece hanno fatto gli avversari

Un derby intenso e vibrante. La RivieraBanca ha dimostrato tutte le sue qualità e la potenza del proprio organico, commettendo l’unico errore di non mantenere la freddezza nei secondi finali, come invece hanno fatto gli avversari. E così il derby di Supercoppa del Centenario è andato alla Rekico Faenza. "Sapevamo che sarebbe stata una partita intensa, loro sono molto forti - dice coach Massimo Bernardi -. Tutto sommato nel primo tempo abbiamo giocato bene, potevamo chiudere con più margine, mentre nel terzo quarto abbiamo segnato troppo poco dando vantaggio ai nostri avversari. Ci mancava Moffa e Mladenov è sceso in campo con appena tre allenamenti, si è visto che ancora può dare poco, poi il quinto fallo di Simoncelli è stato decisivo perchè con lui avremmo vinto ed invece siamo stati costretti a giocare con un quintetto sbilanciato. Sicuramente dobbiamo dare tutti di più, soprattutto i giovani: Mladenov deve dare un altro apporto, Ambrosin si allena bene e può sicuramente dare di più, stessa cosa vale per Rossi. Solamente in 6 è difficile giocare partite così intense contro una squadra come Faenza". Così sui giovani:  "Non deve esserci tensione nel giocare una partita di basket, ma solo del gran entusiasmo. Rossi è partito in quintetto e sa benissimo la fiducia che tutti abbiamo in lui, Ambrosin è già al secondo anno con noi: non è questione di pressione, bensì di determinazione e fiducia in sè stessi, la squadra ha bisogno del loro rendimento". La RivieraBanca Basket Rimini tornerà in campo domenica alle 18 per la seconda giornata di Supercoppa: sarà l'esordio stagionale nel nostro Flaminio contro l'Andrea Costa Imola.

La partita

La Rekico parte forte con un perentorio 8-2 poi però cala di intensità soprattutto in difesa, prestando il fianco ai cecchini riminesi, bravi a segnare quattro triple consecutive. I tiri da fuori e qualche canestro di troppo concesso nel pitturato, fanno andare Rimini sul 22-14, parziale che si riduce a 17-22 grazie ad Anumba, pure lui cecchino dai 6,75. Anche nel secondo quarto si viaggia sull’equilibrio: Testa trascina Faenza sul 29-26 poi sale in cattedra Bedetti che porta gli ospiti sul 41-37 all’intervallo. Al rientro in campo la Rekico è trasformata. La pressione difensiva porta Rimini a perdere molti palloni e anche l’attacco gira a meraviglia: Iattoni con due triple suona la carica per l’11-0 di parziale (48-41) segnale di un monologo faentino che regala anche il massimo vantaggio di 56-45.

Come era prevedibile, Rimini ritorna in partita grazie a Rivali che si carica sulle spalle la squadra. Prima con quattro liberi consecutivi e poi con il canestro a fil di sirena del 54-59. Il vincitore di una sfida così accesa non può che decidersi nel finale come puntualmente avviene. Avanti 70-69 a 1’24’’ dalla fine, Simoncelli commette il quinto fallo mandando in lunetta Ballabio, che ringrazia, realizzando il 2/2 del 71-69. Sono sempre i liberi a fare la differenza con la Rekico che dimostra grande freddezza. A 39’’ Rubbini fa bottino pieno per il 72-71 poi è Filippini a segnarne uno (74-71), guadagnatoselo dopo aver catturato un preziosissimo rimbalzo. Mancano 21’’ e Rimini ha il possesso dell’overtime, affidandolo a Rivali: la sua tripla va sul ferro, Crow corregge il pallone mettendolo nel cilindro: 74-73 per Faenza a 2’’ dalla fine. La RivieraBanca non può che ricorre al fallo sistematico su Rubbini: il play segna il primo libero (75-73) e sbaglia il secondo mandandolo sul ferro e quando Broglia cattura il rimbalzo, suona la sirena finale. 

Rekico Faenza 75
RivieraBanca Rimini 73
(17-22; 37-41; 59-54)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FAENZA: Testa 15, Anumba 10, Rubbini 15, Marabini ne, Calabrese, Ballabio 11, Ly-Lee, Filippini 18, Iattoni 8, Solaroli, Petrucci ne. All.: Serra
RIMINI: Simoncelli 12, Mladenov, Crow 13, Moffa ne, Rivali 10, Bedetti 22, Rinaldi 7, Broglia 7, Alviti, Riva, Rossi, Ambrosin 2. All.: Bernardi
ARBITRI: Ragionieri – Foschini 
NOTE. Usciti per falli: Simoncelli e Bedetti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento