La Riviera Banca fa tre su tre: vittoria sofferta contro la Fortitudo Alessandria

La squadra di coach Massimo Bernardi è stata protagonista di un grande ultimo quarto

Vittoria sofferta, ma vittoria è per la Riviera Banca che ha avuto la meglio sulla Fortitudo Alessandria col punteggio di 78 a 69. La squadra di coach Massimo Bernardi è stata protagonista di un grande ultimo quarto, fatto di un'ottima difesa e gioco in contropiede, che ha riscattato un terzo quarto un po' sottotono. Due punti conquistati con le unghie e coi denti da parte dei biancorossi che hanno battagliato contro un'ottima Alessandria per larghi tratti della partita, ma alla fine nonostante le assenze di Rivali e Mladenov (quest'ultima last minute per un'emicrania avvertita questo pomeriggio) portano a casa il risultato finale e rimangono a punteggio pieno.

"Abbiamo avuto la notizia dell'assenza di Mladenov, è chiaro che il reparto piccoli è stato penalizzato in quanto ci mancava un altro playmaker - afferma il coach -. Riva è stato bravo perchè si è speso in campo, non avevamo tante alternative e questo è stato un dato oggettivo a nostro sfavore. Nonostante questo potevamo e dovevamo fare meglio, non abbiamo fatto una grande partita: all'inizio siamo stati passivi con qualche giocatore ed abbiamo subito il ritmo di Alessandria perchè non eravamo pronti, loro hanno preso fiducia ma siamo comunque tornati avanti salvo poi ricadere in qualche azione negativa ed arenarci contro la loro difesa a zona. Ci sono ancora tanti aspetti da migliorare".

Al netto degli aspetti tecnici su cui lavorare, è comunque una vittoria importante per la crescita del gruppo: "Abbiamo fatto festa nello spogliatoio e siamo molto contenti di aver vinto questa partita ed allungato la striscia, ma siamo consapevoli di aver fatto una brutta partita e che dobbiamo migliorare molto. In particolare bisogna trovare un'alternativa importante che permetta alla squadra di giocare bene con Simoncelli in campo quando non ci sono Rivali e Mladenov altrimenti sarebbe troppo facile: se siamo un gruppo vero dobbiamo trovare le soluzioni e la qualità di gioco all'interno della squadra, così come il fatto di avere più ritmo quando gli avversari sono piccoli come loro e non ti danno riferimenti, questo per noi è paradossalmente più difficile. E' importante il ritmo in attacco contro difese che si chiudono e ci battezzano, abbiamo fatto alcune buone giocate ma dobbiamo avere più continuità e muovere più velocemente la palla".

 Nell'attaccare la zona sono stati costruiti molti tiri aperti con spazio, però a volte sbagliati: "E' un discorso di personalità: quella ci vuole quando hai un tiro aperto importante e la zona ti battezza. Non possiam attaccare la zona solo col tiro da tre punti, ma col giusto bilanciamento del gioco dentro-fuori muovendo la difesa".

Nel primo quarto regna l'equilibrio più totale in campo con le due squadre che si ribattono colpo su colpo mettendo tanta energia alla partita: Alessandria sfrutta la sua velocità in contropiede di Guaccio e trova soluzioni da tre punti con Giancarli e Bracchi, mentre Rimini si affida al fisico di Rinaldi e Bedetti ottenendo anche sei punti da un ottimo Filippo Rossi dalla panchina. Il secondo parziale si apre col break da parte di RivieraBanca (10-2) grazie alle triple di Crow e Rossi, gli ospiti provano a restare aggrappati ma il canestro di Simoncelli vale il primo vantaggio in doppia cifra per i padroni di casa (36-25 al 15').

Alessandria prova a rilanciarsi dopo l'intervallo ed un secondo quarto con percentuali meno esaltanti dei primi 10': i piemontesi suonano la carica con la tripla di Giancarli e l'energia di Guaccio, il cui canestro riporta in vantaggio gli ospiti (47-50 al 29'). I biancorossi si scuotono dopo i soli 9 punti segnati nel terzo quarto e con due bombe consecutive di Simoncelli aprono l'ultimo quarto. La Fortitudo resiste agli assalti di Rimini e con i liberi di Bracchi vuole crederci ancora (72-69 a 1'15" dal termine), ma la fondamentale tripla di Crow ed i liberi finali di Bedetti mettono in ghiaccio il risultato e consegnano la vittoria a RivieraBanca. La Riviera Banca Basket Rimini tornerà in campo domenica alle ore 18 al PalaFlaminio contro Oleggio Magic Basket, quarta giornata di campionato ed ultima partita del 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento