Lo sport non ha età: al via la IV edizione

Il Comune di Rimini ha ideato, con “lo sport non ha età”, un progetto finalizzato alla diffusione della pratica sportiva tra le persone di età compresa tra i 65 e gli 80 anni

La terza età è un periodo della vita in cui è importante acquisire una nuova cognizione delle proprie possibilità motorie ed un’attenzione diversa alla cura  del proprio fisico, ottenibili attraverso lo sport, inteso come movimento salubre e attraverso la pratica di tutte quelle attività rientranti nel concetto di “benessere”. Per questo motivo il Comune di Rimini ha ideato, con “lo sport non ha età”, un progetto finalizzato alla diffusione della pratica sportiva tra le persone di età compresa tra i 65 e gli 80 anni.

Il progetto, giunto alla sua quarta edizione, si avvale della collaborazione di diversi enti che organizzano attività sportiva per la terza età nel territorio comunale, e mira a diffondere il messaggio della salubrità della pratica sportiva eseguita con l’ausilio di istruttori specializzati. Altro elemento fondamentale del progetto è la collaborazione con l’Ordine dei Medici di Rimini, con la F.I.M.M.G. (Federazione Italiana dei Medici di Medicina Generale) e con lo S.N.A.M.I. (Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani), che comporta una importante azione di indirizzo dei medici di base riminesi verso le tipologie di attività sportive da essi ritenute maggiormente idonee ai rispettivi assistiti; e  il rilascio del certificato medico (di idoneità alla pratica dell’attività sportiva individuata) a prezzo contenuto, in considerazione del momento economico attuale e della fascia di età a cui il progetto è rivolto.

Gli aventi diritto sono i 23.962 residenti nel Comune di Rimini, nati dall’01.01.1932 al 31.12.1947, che avranno la possibilità di praticare gratuitamente, almeno 2 volte alla settimana, per 6 settimane consecutive, con almeno 12  lezioni complessive, nel periodo tra il 14 gennaio e il 30 marzo 2013, una sola disciplina sportiva, da scegliere tra quelle offerte dal progetto e consultabili nell’”elenco delle opzioni”.

I numeri
Hanno aderito al progetto 12 enti, offrendo 11 distinte discipline sportive, articolate in 34 opzioni, per un totale di 693 posti disponibili. Nel dettaglio acquagym, ballo latino, danza sportiva, ginnastica dolce, ginnastica posturale, nuoto, pilates, qi gong, stretching, tennis e yoga. L’organizzazione dei corsi sarà prerogativa esclusiva degli enti aderenti, i quali saranno anche gli unici referenti per le informazioni circa i giorni, orari, luoghi e modalità di svolgimento delle lezioni. Il Comune di Rimini comparteciperà alle spese sostenute dagli enti aderenti al progetto per un importo complessivo di Euro 15.000,00, ripartendolo tra gli stessi in proporzione al numero di iscritti di ciascuno di essi rispetto al numero totale complessivo degli iscritti.

La comunicazione

Il regolamento per l’iscrizione al progetto e l’”elenco delle opzioni” sono disponibili e consultabili: in versione informatica sul sito internet dell’Assessorato alle Politiche Sportive htttp://sport.comune.rimini.it nella sezione PROGETTI – Lo sport non ha età; in versione cartacea, unitamente al manifesto pubblicitario del progetto, nell’ufficio Manifestazioni Sportive della U.O. Partecipazioni Societarie e Sport del Comune di Rimini (C.so d’Augusto n. 154, Rimini – primo piano ammezzato); l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Rimini U.R.P. (P.za Cavour n. 29, Rimini, piano terra); le sale d’attesa degli ambulatori dei medici di base ubicati nel Comune di Rimini;  i centri anziani ubicati nel Comune di Rimini; gli enti aderenti al progetto.

Sono stati inoltre attivati due numeri di telefono dedicati al progetto, affinché i cittadini possano avere tutte le informazioni necessarie: 0541.704459 – ufficio Manifestazioni Sportive; 0541.704287 – U.R.P.

L’iscrizione

Le iscrizioni saranno operative dalle ore 14.00 del 19.11.2012 alle ore 17.00 del 09.01.2013. Gli aventi diritto dovranno sulla base delle indicazioni del proprio medico di base scegliere, tra le diverse opzioni indicate nell'"elenco delle opzioni", la disciplina preferita, tenendo conto che questa dovrà essere obbligatoriamente diversa da quella eventualmente già svolta o in corso di svolgimento nell'anno sportivo 2012-2013 (dal 1° settembre 2012), presso il medesimo ente scelto (la disciplina potrà invece coincidere con quella già eventualmente praticata, anche presso il medesimo ente, nelle precedenti edizioni del progetto "lo sport non ha età"); recarsi di persona, dalle ore 14.00 del 19.11.2012 alle ore 17.00 del 9 gennaio 2013, nei relativi giorni ed orari di apertura, presso il luogo di iscrizione (indicato nella specifica colonna dell’"elenco delle opzioni") dell'ente che organizza la disciplina scelta, muniti di regolare documento d'identità (passaporto, carta di identità o patente di guida) in corso di validità - documento che dovrà essere mostrato all'ente e che lo stesso fotocopierà - per procedere all'iscrizione.

Una volta effettuata l'iscrizione, qualora l'ente presso cui ci si iscriverà lo richiedesse, procedere, prima dell'inizio dell'attività sportiva: al versamento di un contributo assicurativo una tantum non superiore a 10 euro, a fronte della copertura assicurativa per infortuni che l'ente dovrà obbligatoriamente garantire loro; alla presentazione di un certificato medico di idoneità fisica all'attività sportiva scelta (per il rilascio del certificato sarà applicato un prezzo contenuto e comunque non superiore ad 20 eirp).

Dopo l’iscrizione il cittadino avrà diritto: ad almeno 2 lezioni settimanali, per 6 settimane consecutive, per almeno 12 lezioni complessive, nella disciplina scelta, con l'assistenza di istruttori qualificati e senza alcun obbligo di iscrizione finale o qualsiasi altro impegno a carico; a recuperare, in caso di malattia e/o infortunio, documentabile con apposito certificato medico, almeno il 50% delle lezioni non frequentate per tali cause; a farsi applicare, in caso di proseguimento dell'attività offerta (con le medesime modalità organizzative, ovvero frequenza settimanale e durata delle lezioni) oltre la 12a lezione, la tariffa preventivamente indicata dall'ente nell'ultima colonna dell''"elenco delle opzioni".

Gli sponsor
Questo progetto, così come altri organizzati dall’Assessorato alle politiche sportive nell’anno corrente, viene realizzato anche grazie ai seguenti sponsor:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento