Marquez vince a casa di Rossi: "Avevo una motivazione in più". E alla festa del podio viene fischiato

Marc Marquez ha vinto a casa di Valentino Rossi. Lo ha fatto con un sorpasso decisivo all'ultimo giro alla Quercia su Fabio Quartararo dopo esserne stato per 27 giri l'ombra

Non aveva il solito sorriso. Ma appena si è tolto il casco, ha liberato tutta la rabbia e la tensione accumulate nel weekend in un urlo feroce. Marc Marquez ha vinto a casa di Valentino Rossi. Lo ha fatto con una staccata scomposta, quanto voluta e precisa, all'ultimo giro alla Quercia su Fabio Quartararo dopo esserne stato un'ombra per 27 giri. "Onestamente sapevo che non era necessario vincere, ma dopo le qualifiche ho avuto una motivazione in più. Mi sono chiesto se era necessario provarci considerando l'uscita di scena di Alex Rins e le difficoltà di Andrea Dovizioso e alla fine l'ho fatto. Sapevo che Fabio era molto veloce nel T3, perciò ho attacco prima per poi chiudere tutte le porte. Vale tanto vincere in Italia ed avere un vantaggio di 93 punti in campionato".

Il francesino ha assaporato il primo successo in MotoGp, ma poi si è dovuto arrendere alla legge del 93: "Ho dato il 110%, è stata una gara difficile - dice il portacolori della Yamaha del team Petronas, al quarto podio stagionale -. Ho fatto una buona gara. E' la prima volta che siamo arrivati vicinissimi ad una vittoria". Maverick Vinales non ha invece replicato la bella prestazione del sabato, chiudendo terzo. "Ho dato del mio meglio, ma non avevo feeling - afferma lo spagnolo -. Non era la mia giornata". Alla festa del podio non sono mancati i fischi verso Marquez, col popolo giallo ad acclamare Valentino Rossi. Il "Dottore" è ormai abbonato al quarto posto. Il pesarese ha faticato più delle aspettative, precedendo Franco Morbidelli e Andrea Dovizioso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La gara

Scatta bene dalla pole Vinales, seguito da Quartararo, Marquez e Morbidelli. Buono la stacco anche di Dovizioso, ma per evitare il contatto con Rossi perde due posizioni. E' il francese della Yamaha del team Petronas ad infiammare il pubblico di Misano, con un super sorpasso al Curvone sullo spagnolo. Nel giro successivo Vinales subisce l'attacco anche di Marquez al Tramonto, mettendosi all'inseguimento del pilota di Nizza. Dietro il terzetto di testa Rossi guadagna due posizioni ed entra nella top five. Al decimo passaggio Dovizioso riesce a liberarsi di Espargaro con una bella manovra alla prima variante, prendendosi la sesta piazza. La gara scorre senza particolari sussulti fino al giro 16, con l'uscita di scena di Rins alla curva del Rio. Al 18esimo giro Rossi guadagna la quarta posizione su Morbidelli. Poco dopo out finisce out anche Michele Pirro, tornato zoppicante ai box. Per la vittoria tutto si è deciso all'ultimo giro: Quartararo risponde benissimo al primo attacco di Marquez, ma nulla può al secondo affondo alla Quercia. Il 93 vince a casa di Rossi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quattro bambini piccoli lasciati soli in casa, intervengono vigili del fuoco e polizia

  • Assembramenti e norme anti-Covid, imposta la chiusura di 5 giorni alla discoteca

  • Overdose sulla pista da ballo, scatta la chiusura per il Classic Club

  • Notte Rosa, il Samsara anticipa la chiusura per evitare assembramenti: "Non possiamo permetterci multe"

  • Raid vandalico in spiaggia, stabilimento balneare completamente devastato

  • Il weekend si tinge di Rosa con un mare di concerti, spettacoli, degustazioni e cabaret

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento