Sport Via Daijiro Kato, 10

Le moto del passato in mostra a Misano: anche la Yamaha di Valentino Rossi

All'interno dell'area espositiva curata dal Moto Club Terni, organizzatore della Rievocazione Storica del Motogiro d'Italia 2015, trovano posto, fra foto e videodocumentari d'epoca, anche quattro splendide moto Yamaha

ll Misano Classic Weekend entra nel vivo e da sabato numerosi visitatori e appassionati sono arrivati in circuito per ammirare le moto che hanno fatto la storia del motociclismo. Tra i primi, il sindaco di Misano Stefano Giannini che già venerdì ha fatto un giro in pista con una moto del Moto Club di Misano. In questi giorni, infatti, i box sono aperti e visitabili da chiunque, che hanno così la possibilità di “toccare con mano” le queste vecchie signore rimaste dei miti nell’immaginario collettivo.

All’interno dell’area espositiva curata dal Moto Club Terni, organizzatore della Rievocazione Storica del Motogiro d’Italia 2015,  trovano posto, fra foto e videodocumentari d’epoca, anche quattro splendide moto Yamaha di proprietà della collezione Poggi. Tra queste, la YZR 500 Laguna Seca Edition portata in gara da Valentino Rossi nel 2005, la YZR 500 del 2002 di Olivier Jaque, la YZR 500 di Norifumi Abe  e la splendida  TZ50 A/B 700   del 1974.

In mostra anche una parte del Museo Storico della Moto Morini e fra queste la rarissima Rebello 175 Bialbero del 1958 guidata da Provini, Zamagni e Mendogni. Il paddock quest’anno ha visto l’affluenza di numerosi espositori con mostra mercato di prodotti e ricambistica varia: da Ducati a Castrol, dalla rivendita di caschi al Gruppo Pritelli che gestisce il Museo Simoncelli di Coriano e che vende oggettistica di vario tipo, oltre al calendario del Sic presentato in anteprima durante il Motogp di San Marino e delle Riviera di Rimini.

Tra gli stand, particolarmente visitato emerge Arai, che in questi giorno offre assistenza, riparazione e pulizia gratuita a tutti i possessori di caschi Arai, oltre a dare la possibilità di testarli prima dell’acquisto. Sabato il taglio del nastro alla mostra dedicata a Tamburini il progettista di Bimota, Ducati e MV recentemente scomparso.

Tra le moto in esposizione: MV F4 1000 Tamburini, MV Brutale 750 Oro, Cagiva Mito 125, Bimota KB1 1978 – 1981, Bimota KB2 1981, Bimota HB1 1973-1975, Bimota SB4 1983, Ducati 916 Strada 1994, Ducati 916 Superbike 1994, Ducati 998 “Laboratorio” 2001-2002, Ducati 998 “Due ruote motrici” 2002, Ducati Paso 750 1986. In questi giorni allo stand del Museo Ferruccio Lamborghini è possibile ritirare un coupon valido per 2 persone con ingresso ridotto al nuovo Museo di Funo di Argelato.

Il programma di domenica

Prove ufficiali:

Sfilata in pista Classic Tour dalle 8.30

Gentleman Cup alle 9.00 e Aprilia Open Cup alle 9.50

Gruppo 4 C: Vintage Open – Japan 2T dalle 9.25

Gare

Gruppo 4 B: vintage 500 – Vintage Guzzi partenza 10.50

Gruppo 4 A: Vintage Mini – Vintage 250 – SP 125 partenza 11.20

Gruppo 5 R: GP 250 – SBK 92 – Classiche GP 500 partenza 11.50

GR 3 – Primo turno A dalle 12.25 alle 12.35

GR 3 – Primo turno B dalle 12.40 alle 13.00

Gentleman Cup: partenza 13.50

GR 3 – Secondo turno dalle 14.10 alle 14.30

Gruppo 4 C: Vintage Open – Japan 2T partenza 14.45

Aprilia Open Cup: partenza 15.15

Gruppo 5 S: TT Japan – TT 500 – TT Open partenza 15.45

GR 3 Secondo turno B dale 16.10 alle 16.30

GR 3 Terzo turno A dalle 16.35 alle 16.55

GR 3 Terzo turno B dale 17.00 alle 1720

Parata finale in pista dalle 17.25 alle 17.40

Il costo del biglietto d’ingresso, paddock compreso, per domenica è di 14 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le moto del passato in mostra a Misano: anche la Yamaha di Valentino Rossi

RiminiToday è in caricamento