menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato senza vita in casa, si è spento il gentiluomo del calcio Italo Castellani

A stroncato un malore, presumibilmente un infarto. Da calciatore aveva militato nel Cesena e, in B, nel Pisa. Da dirigente portò l'Ancona in serie B nel 1988 con Giancarlo Cadè e in A nel 1992 con Vincenzo Guerini.

Nel mondo del calcio tutti lo ricordano come un gentiluomo. Si è spento nel silenzio l'ex direttore sportivo Italo Castellani, 75 anni. E' stato trovato morto nella sua abitazione di Riccione, dove viveva da solo dopo essere rimasto vedovo. A stroncato un malore, presumibilmente un infarto. Da calciatore aveva militato nel Cesena e, in B, nel Pisa. Da dirigente portò l'Ancona in serie B nel 1988 con Giancarlo Cadè e in A nel 1992 con Vincenzo Guerini.

Dopo una breve, ma intensa, parentesi ad Empoli,  aveva gestito le situazione particolarmente critiche di Ravenna prima e Riccione poi. Ravenna Sport 2019 "ricorda con rimpianto il personaggio al quale vanno accostati i momenti di maggior fulgore del calcio ravennate". Castellani è stato anche partecipe alla costituzione della società Ravenna Calcio SRL, che ebbe a rilevare l'azienda calcistica dal fallimento intercorso nell'anno 2000. "Ravenna Sport 2019 - si legge in una nota - in nome del proprio Presidente e di tutti gli associati ricorda agli sportivi ravennati Italo Castellani come calciatore e come persona che tanto di sè ha dato allo sport del calcio a Ravenna".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ecco i 3 momenti della vita in cui si ingrassa di più

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento