Sport

Moto3 a Jerez, Bulega conquista il primo podio della sua carriera

Il pilota esordiente dello Sky Racig Team VR46 sul secondo gradino del Gran Premio di Spagna, giornata sfortunata per Niccolò Antonelli

Dopo una partenza dalla prima casella, Nicolò Bulega dello Sky Racing Team VR46 ha lottato fino all'ultima curva con Pecco Bagnaia, Brad Binder e Jorge Navarro durante il Gran Premio di Spagna, che si è corso sulla pista di Jerez, concludendo la gara in seconda posizione. Per il rookie di San Clemente, alla sua quarta gara nella Moto3, si tratta di una straordinaria prestazione che lo incorona tra i migliori piloti di questa classe. Una vittoria meritata che, per la prima volta nella sua carriera e alla quarta gara stagionale, lo vede salire sul podio. Buona la prova di Enea Bastinaini, Gresini Racing Moto3, che era partito dalla sesta casella ma, nel traffico della gara, è rimasto impantanato nel gruppo degli inseguitori e ha chiuso il Gran Premio di Spagna in ottava posizione.

Bulega conquista il primo podio della sua carriera

Per Andrea Migno, sempre dello Sky Racing Team VR46, i problemi al polso infortunato durante gli allenamenti non gli hanno impedito di disputare un Gran Premio in rimonta: partito 17esimo ha concluso la gara 11esimo. Terra spagnola completamente da dimenticare per il cattolichino Niccolò Antonelli che, durante le qualifiche, aveva strappato il quinto tempo. Per #nicco23 i problemi sono iniziati sulla griglia di partenza quando la sua Honda si è spenta dopo il giro di ricognizione. Costretto dai commissari a partire dai box, Antonelli è poi caduto a 11 giri dalla fine.

nicolò bulega secondo posto jerez podio 2016 foto - 03-2Lo Sky Racing Team VR46 festeggia il primo podio in Moto3 di Nicolò Bulega, che corona con un secondo posto il suo grande weekend al Gran Premio di Spagna. Per il rookie italiano è il GP delle prime volte: dopo la pole position di ieri, arrivata al termine di una qualifica perfetta, Nicolò conduce una gara da protagonista. Sempre competitivo nel gruppo di testa insieme a Navarro e Bagnaia, Nicolò dà il massimo dal primo all’ultimo giro, senza arrendersi neanche di fronte alla rimonta di Binder. Dopo la bagarre tra il quarto e il terzo posto, si decide tutto all’ultimo giro, con il guizzo finale che permette a Bulega di chiudere al secondo posto, dietro a Binder e davanti a Bagnaia. Ottiene un buon risultato anche Andrea Migno, che malgrado la microfrattura al polso, termina in zona punti chiudendo all’undicesimo posto. "E’ stata una gara davvero incredibile - sono state le prime parole di Bulega. - Non sono partito male, mi sono subito agganciato a Navarro e Bagnaia e ho tenuto il loro ritmo per tutta la gara. Quando Binder ci ha raggiunti, aveva un altro passo e non sono riuscito a stare con lui. Sono rimasto concentrato e ho pensato a non sbagliare. Forse avevo qualcosa in meno rispetto a loro (Navarro e Bagnaia ndr) ma quando è iniziato l’ultimo giro mi sono detto: devi provarci fino in fondo. Ho attaccato sin dai primi metri e all’ingresso dell’ultima curva ho lasciato i freni e chiuso gli occhi. Conquistare a Jerez la prima pole in carriera e il primo podio è parte di un sogno che si realizza. Voglio ringraziare la mia famiglia e tutto il team: senza il loro supporto non sarei mai arrivato sino a qui". "Tagliare il traguardo in 11esima posizione dopo l’infortunio al polso è un buon risultato - ha aggiunto il compagno di squadra Andrea Migno. - Sono partito forte, mi sono agganciato al gruppo, ma non riuscivo ad essere aggressivo come avrei voluto a causa del dolore. Abbiamo fatto un gran lavoro in questo weekend e dobbiamo continuare in questa direzione a Le Mans".

enea bastianini 2016 jerez-3Il Gran Premio di Spagna ha visto il pilota del Gresini Racing Team Moto3 Enea Bastianini tagliare il traguardo in ottava posizione dopo una gara complicata, nella quale il diciottenne riminese non è riuscito a replicare il buon ritmo mostrato durante le prove. La gara ha visto subito i primi tre piloti allungare il passo mentre Bastianini, scattato dalla seconda fila, si è ritrovato subito in lotta nel gruppetto degli inseguitori. In seguito Enea non è stato in grado di fare la differenza, lamentando difficoltà soprattutto in frenata. Il piazzamento odierno consente a Bastianini di salire a quota 29 punti in classifica generale. “Purtroppo anche oggi ho avvertito sensazioni simili a quelle avute nelle gare precedenti - è stata l'analisi di Enea.Faticavo in ingresso curva e non riuscivo ad essere efficace neanche in accelerazione. Gli altri piloti riuscivano a superarmi nelle staccate più forti e ho avuto sempre qualche difficoltà, soprattutto nella prima parte di gara, ma anche nel finale. Purtroppo oggi non sono riuscito a raccogliere di più: dispiace fare gare così perché sappiamo di avere un buon potenziale. La moto può andare forte e so di poter essere veloce, però dovremo cercare di capire come risolvere questi problemi”.

niccolò antonelli 2016 jerez-3Gara amara in casa Ongetta Rivacold con un Niccolò Antonelli che non riesce a sfatare la maledizione della pista spagnola che non lo ha mai visto tagliare il traguardo. A Nicco, che scattava dalla quarta casella, si è spenta la moto in griglia ed è dovuto partire dalla pit lane. Il giovane pilota di Cattolica, nel tentativo di recuperare posizioni, è poi scivolato a metà gara, chiudendo il week end senza riuscire a raccogliere punti. Prossimo appuntamento a Le Mans, tra due settimane, per il Gran Premio di Francia. "Sono già due gare che le cose non vanno bene - è l'amaro commento di #nicco23. - Qua mi si è spenta la moto in griglia e sono dovuto partire dalla pit lane. A metà gara poi sono caduto. Peccato perché siamo stati veloci tutto il week end e potevamo fare un buon risultato. Lo scorso anno abbiamo toccato il fondo qua a Jerez e siamo ripartiti da Le Mans. Dobbiamo rimanere concentrati e fare lo stesso anche adesso".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moto3 a Jerez, Bulega conquista il primo podio della sua carriera
RiminiToday è in caricamento