Moto3: a Jerez ottima prova di Migno, gara sfortunata per Antonelli

Bulega non riesce a confermare la prestazione delle qualifiche mentre Bastianini chiude la gara nella top ten

Gara al cardiopalma sulla pista di Jerez per i piloti riminesi impegnati della Moto3 che, al termine del Gran Premio di Spagna in Andalusia, hanno comunque confermato il buon lavoro fatto nelle qualifiche. Il miglior piazzamento è stato qullo di Andrea Migno (Sky Racing Team VR46), che ha archiviato la prima tappa europea del campionato del mondo in sesta posizione. Alle sue spalle il compagno di squadra Niccolò Bulega il quale, nonostante una buona partenza, ha sofferto sul tracciato andaluso dopo una gara combattuta nel gruppo dei più veloci. Al via dalla seconda fila, fatica ad imporre il suo ritmo, rimane in coda al drappello di piloti in lotta per il podio ed è settimo sotto la bandiera a scacchi. A chiudere il gruppo un buon Enea Bastianini (Estrella Galicia 0,0) il quale, nonostante una qualifica difficile che lo vedeva scattare dalla 14esima casella, ha terminato la gara ottavo. Il tracciato di Jerez è stato invece sfortunato per Niccolò Antonelli (Red Bull KTM Ajo) che è stato steso subito dopo la partenza da Tatsuki Suzuki (Sic58 Squadra Corse) e nonostante sia riuscito a tornare in sella, il cattolichino ha chiuso 22esimo davanti al secondo pilota della squadra di Paolo Simoncelli, Tony Arbolino, mentre il giapponese è stato costretto al ritiro. Al termine della quarta tappa del Motomondiale, e in attesa del prossimo appuntamento sul tracciato di Le Mans in Francia, la classifica generale vede Andrea Migno saldamente in settima posizione (35 i punti del saludecese) seguito dal compagno di squadra Nicolò Bulega (decimo con 22 punti) e da Enea Bastianini (undicesimo con 21 punti). Con uno 0 nello score di Jerez, Niccolò Antonelli scende in 14esima posizione (11 punti) seguito da Tatsuki Suzuki (9 punti) mentre Tony Arbolino resta con 2 punti in 23esima casella.

andrea migno nicolò bulega enea bastianini 2017-2

"Jerez è sempre stata una pista ostica per me - ha commentato Migno al termine della gara - quindi il bilancio del weekend è positivo. In gara mi sono divertito, ma ho faticato a tenere il ritmo negli ultimi giri. Dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione". "E' stata più difficile del previsto - è stata l'analisi di Bulega.Sono partito male e ho faticato a trovare il passo con serbatoio pieno. A metà gara le cose hanno iniziato ad andare meglio, ma nella bagarre non sono riuscito ad imporre il mio ritmo". ​"E 'stata una gara positiva - ha dichiarato Bastianini perché nonostante la partenza indietro siamo finiti nel gruppo di testa e, questo, era un nostro obiettivo. È stato un weekend difficile e, anche se il warm up è andato meglio, sapevamo che sarebbe stato difficile combattere per una buona posizione. Abbiamo fatto bene e siamo riusciti a entrare nel gruppo di testa, ma dopo il quinto giro la prestazione del pneumatico anteriore è scesa molto, ma siamo felici perché siamo rimasti lì e abbiamo finito a un secondo e mezzo dal vincitore. In definitiva, questo è il mio miglior risultato in questo circuito che ho sempre definito molto difficile". "L'inizio è andato bene e alla prima curva non sono andato male - ha spiegato Antonelli. - Arrivato alla curva 6, però, ero un po' largo e c'era poco spazio e un altro pilota ha commesso un errore davanti a me. Ho cercato di rialzare la moto e di evitare l'impatto ma siamo caduti entrambi. Sono riuscito a finire la gara ma, certamente, questo non è stato il risultato che avrei voluto. Il test di martedì sarà molto importante, lavoreremo per migliorare la nostra performance e essere preparati per la prossima gara"

enea bastianini 2017-4-4

MOTO2 - Primo successo nella Moto2 per Alex Marquez: è suo il GP di Spagna davanti a un favoloso Bagnaia dello Sky Racing Team VR46 e Oliveira. Sfuma il podio di Pasini, terzo fino a 4 giri dal termine, e caduta per il leader della classifica Morbidelli: è successo al 17° giro, mentre stava affrontando curva 7. Morbidelli non eguaglia così il record dei 5 piloti che nella storia della classe intermedia sono riusciti a vincere i primi 4 gp stagionali: Haas nel 1954, Ubbiali nel 1956, Read nel 1965, Hailwood nel 1966, Kato nel 2001. Da registrare anche la cadute di Manzi, altro pilota dello Sky Racing Team VR46, e Cortese (a terra anche un anno fa sullo stesso tracciato). Tornando alla grande prova di Bagnaia, l’Italia grazie lui ritrova il podio che a Jerez in questa categoria mancava dal 2011, quando vi salirono Iannone e Corsi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento