Moto3, a Jerez straordinaria doppietta della Sic58 Squadra Corse

Il team di Paolo Simoncelli vede vincere Niccolò Antonelli seguito a ruota da Tatsuki Suzuki

Suona l'inno di Mameli sulla pista di Jerez dove, in Moto3, il cattolichino Niccolò Antonelli taglia i traguardo davanti a tutti seguito a ruota dal compagno di box Tatuski Suzuku. Una straordinaria doppietta per la Sic58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli che porta a casa un uno due da manuale al termine di un fine settimana di duro lavoro. I due piloti, che partivano rispettivamente dalla seconda e prima fila, sono stati i protagonisti di una gara molto combattuta ma che li ha sempre visti dominare nel gruppo di testa. Antonelli, a causa di un errore, era scivolato indietro rispetto al leader della corsa. Davanti, invece, Suzuki è stato al centro di una lotta serrata con Vietti, Dalla Porta e Canet. Negli ultimi giri, Nicco23 è risalito fino a conquistare la leadership della gara e, alla fine, dopo aver superato anche il compagno di box ha tagliato il traguardo per primo. Una storia fantastica per il team Sic58, che conquista la prima vittoria della sua storia proprio sulla pista dove Marco Simoncelli vinse la prima gara della sua carriera. Chiude il Gp di Spagna a punti anche Andrea Migno che, dopo una gara in rimonta, ha tagliato il traguardo settimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Tornare alla vittoria è una sensazione fantastica - ha commentato Antonelli, che non saliva sul gradino più alto del podio dal Gp del Qatar del 2016. - A metà gara sono rimasto indietro a causa di un contatto ma, durante il fine settimana, abbiamo lavorato dramente e sapevo di avere il passo per stare davanti". "Una gara fantastica che mi ha dato il primo podio della carriera - ha aggiunto Suzuki. - Avevo grande fiducia nelle mie staccate e ho sempre cercato di stare davanti perchè, da dietro, era molto difficile riuscire a sorpassare. Quando, verso la fine, ho iniziato a perdere la trazione mi sono detto 'o cado o vado a podio' e ho scelto per la seconda soluzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Ristoratore stroncato da un improvviso malore nella sua abitazione

  • Buoni spesa, come richiedere il contributo: 150 euro per ogni componente della famiglia

  • Diminuiscono i nuovi contagiati. Venturi: "Faccio il tifo per Rimini, ha preso misure draconiane che danno risultati"

Torna su
RiminiToday è in caricamento