Moto3, a Misano subito gas a martello: tre riminesi nella Top10

Enea Bastianini subito veloce nella prima giornata di prove libere, buona la sensazione per Niccolò Antonelli

Foto di Marzio Bondi

Sulla pista di casa il migliore dei riminesi, nella prima giornata di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, è Enea Bastianini (Estrella Galicia 0,0) che fin da subito ha impugnato il gas a martello davanti al suo pubblico. Buone le sensazioni per il cattolichino Niccolò Antonelli (Ktm Red Bull Ajo), che sembra aver archiviato i problemi fisici e che ha terminato il venerdì conquistando il nono miglior tempo seguito, a ruota, da Marco Bezzecchi (Cip Team) in decima posizione. Deludono, invece, le prestazioni dei piloti dello Sky Racing Team Vr46 con Bulega che non riesce ad andare oltre il 12esimo tempo e, Migno, 15esimo. Confermano, invece, il loro passo i piloti della Sic58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli con Tatsuki Suzuki (16esimo) e Tony Arbolino (23esimo).

Bastianini, nella Fp1, ha preferito tenere un approccio prudente a causa di una pista ancora umida dalle piogge del giovedì. Non volendo rischiare con le gomme slick, il pilota riminese ha compiuto solo tre giri che, comunque, gli sono valsi il decimo tempo prima di rimanere coinvolto in un piccolo incidente. Al pomeriggio, con le temperature in aumento, ha continuato a perfezionare il setup della moto migliorando i tempi sul giro. Nei minuti finali è salito fino al primo posto ma, alla bandiera a scacchi, è stato beffato da Di Giannantonio (primo) e Martin (secondo) con un ritardo di soli 0.169 millesimi. "Questa mattina - ha spiegato Bastianini - non c'erano le condizioni migliori per girare con la pista che non offriva un grip ideale. A fine sessione, infatti, sono scivolato alla Quercia perdendo l'anteriore. Al pomeriggio le cose sono andate decisamente meglio, abbiamo usato pneumatici diversi e siamo riusciti ad abbassare ulteriormente i tempi. Credo, comunque, di avere ancora margini di miglioramento e, sabato, sono pronto a combattere per stare davanti".

"Mi sono sentito abbastanza bene in questa prima giornata di prove del mio Gp di casa - è stato il commento di Niccolò Antonelli. - Abbiamo tenuto un buon passo, anche se manca ancora un po' per stare al passo dei piloti più veloci. Dobbiamo lavorare sull'accelerazione della moto in uscita dalle curve,  se riusciamo a migliorarci in questo possiamo puntare a fare un buon tempo in qualifica e fare una bella gara. L'obiettivo è di essere nei i primi dieci, e questo sarebbe un buon risultato in ottica gara".

"E' stato un avvio più complicato del previsto - ha spiegato Migno. - Mi manca un po' di feeling alla guida, ma lavoreremo sodo per recuperare in qualifica ed essere più vicini ai primi". "Sicuramente un passo in avanti rispetto al mattino, ma ci aspetta ancora molto lavoro - ha aggiunto Bulega. - In generale vorrei avere più feeling, soprattutto in staccata e quindi, di conseguenza, sull'anteriore per riuscire a guidare come vorrei. Anche in velocità possiamo recuperare qualcosa".

In Moto2 è l'Italia a dominare il venerdì nelle FP2 con una doppietta firmata Pasini-Morbidelli. Il portacolori Italtrans chiude la sessione in 1'38.061 proprio allo scadere, con un Franco Morbidelli staccato di appena 65 millesimi. Certo è che l'equilibrio regna sovrano con ben 22 pilota in appena un secondo di distacco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento