Moto3 a Motegi: il cattolichino Niccolò Antonelli il migliore nel primo giorno di libere

Terzo tempo per il riminese Enea Bastianini alle prese con un fastidioso dolore alla spalla dopo una caduta nel FP1

Semplicemente primo e primo. Strepitoso inizio a Motegi per Niccolò Antonelli, pilota del Team Ongetta Rivacold. Nella prima giornata del Gran Premio del Giappone (quindicesima tappa del motomondiale 2015) il #23 ha portato la sua Honda NSF250RW davanti a tutti sia nella prima che nella seconda sessione di prove libere, dimostrando un grande feeling con il circuito nipponico, caratterizzato da molti stop-and-go. Il miglior tempo della giornata l'ha stabilito nella sessione mattutina, con il crono di 1'57.500, mentre in quella pomeridiana ha girato in 1'57.609, risultando comunque il più veloce. Un ottima prestazione in vista delle qualifiche di sabato, che decideranno lo schieramento di partenza. "È stata una prima giornata positiva - ha commentato il pilota cattolichino - abbiamo fatto due gran turni e ovviamente sono contento perché il feeling è davvero buono. Nella seconda sessione è stato un po' più difficile abbassare il tempo, ma domani abbiamo alcune cose da provare e vedremo di riuscire a migliorare ancora".

Il pilota del Gresini Racing Team Moto3 Enea Bastianini è invece risultato il terzo pilota più veloce nella classifica combinata dei tempi, siglando il crono di 1’57”799 allo scadere della seconda sessione e ritrovando così immediatamente un buon ritmo dopo un high side che lo ha visto protagonista nel turno mattutino. In seguito alla caduta il diciassettenne riminese ha lamentato fastidio alla spalla sinistra, che lo ha condizionato soprattutto in fase di frenata. “Purtroppo questa mattina sono incappato in un high side - ha spiegato Bastianini. - L’asfalto non era ancora nelle migliori condizioni e ho perso aderenza al posteriore. Mi dispiace, anche se tutto sommato mi è andata abbastanza bene. Sto infatti accusando soltanto un po’ di dolore alla spalla sinistra, a causa del quale nel pomeriggio non sono riuscito ad essere efficace come avrei voluto in frenata. Peccato, bisognerebbe cercare di evitare che succeda, ma è andata così e comunque il terzo miglior tempo è un buon risultato. Domani speriamo che migliori la situazione in modo da poterci preparare al meglio in vista della gara”.

Primo turno del mattino molto positivo per Andrea Migno (Ktm - Sky Racing Team Vr46) che con un best lap di 1'58"627 ha guadagnato la decima posizione del FP1. Seconda sessione caratterizzata invece dal gran caldo (38,7° gradi la temperatura dell’asfalto registrata al termine delle FP2) e dal lavoro di messa a punto della moto, per affrontare al meglio le numerose staccate del circuito giapponese. Il pilota di Saludecio non è andato oltre l’1'58"732 (14° tempo) che gli è valso l'ottava posizione nella graduatoria “combinata” in virtù dell'1'58"188 ottenuto in FP1. "Non è andata male - è statao il commento di Migno. Oggi pomeriggio faceva molto caldo e questo non è un circuito facile. Bisogna mettere a punto la moto per le staccate, che qui a Motegi sono tante e aggressive. Ogni curva, basta una piccola sbavatura per perdere molto e poi è difficile recuperare! Stiamo lavorando sulla moto, fin qui l’abbiamo fatto bene. Non siamo lontanissimi e sono sicuro che miglioreremo ancora in vista di sabato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Viaggiando sin dalla mattinata con riferimenti di rilievo, nel corso della seconda sessione Stefano Manzi, San Carlo Team Italia, in 1'58"756 ha staccato il 15° crono risultando 17° nella graduatoria riepilogativa dei tempi, secondo miglior pilota Mahindra in pista a 1"256 dalla vetta. "Sono davvero contento - ha commentato il pilora riminese. - Sebbene la pista sia nuova per me, siamo già nel nostro gruppo di riferimento con un buon 15° tempo nella seconda sessione. L'inizio è stato positivo e con la squadra abbiamo lavorato bene, pertanto il nostro obiettivo non può che essere di continuare così tra qualifiche e gara".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento