Venerdì, 19 Luglio 2024
Sport

Moto3, al Sachsenring giro di boa del campionato per i piloti riminesi

Il Gran Premio di Germania decisivo per dare la scalata alla classifica mondiale, il miglior piazzamento è quello dell'esordiente Nicolò Bulega

I piloti riminesi della classe Moto3, impegnati nel motomondiale, sono pronti a scendere sulla pista del Sachsenring questo fine settimana. Il Gran Premio di Germania segna il giro di boa del campionato e, allo stesso tempo, uno dei momenti fondamentali per dare la scalata alla classifica generale prima della pausa estiva. Alla vigilia dell'appuntamento in Sassonia, il miglior piazzamento è quello dell'esordiente Nicolò Bulega (Ktm - Sky Racing Team VR46) che con i suoi 75 punti è saldamente in quinta posizione seguito, in sesta con 63 punti, dal cattolichino Niccolò Antonelli (Honda - Ongetta Rivacold). In ottava posizione, con 49 punti, il riminese Enea Bastianini (Honda - Gresini Racing Team Moto3) mentre il saludecese Andrea Migno (Ktm - Sky Racing Team VR46) chiude la classifica romagnola in dodicesima posizione con 37 punti. 

b266d9d2-ec18-414e-8977-27fb2bb4155d-2Reduci da una due giorni di test sul circuito di Misano, i piloti dello Sky Racing Team VR46 sono pronti a un'altra gara da protagonisti e puntano a lottare con i più forti fin dalle prime libere. I tre talenti italiani – tutti sul podio in questa prima metà della stagione - sono pronti a un'altra gara da protagonisti e puntano a lottare con i più forti fin dalle prime libere. Reduce dal primo podio in carriera, segno tangibile della continua e costante crescita di tutto il Team, Andrea Migno è in cerca di costanza e vuole proseguire la scia di risultati positivi che ha caratterizzato fin qui la sua stagione. Un altro esordio attende invece Nicolò Bulega. Il giovane rookie, saldamente al comando della classifica riservata agli esordienti, proverà per la prima volta le traiettorie del circuito tedesco. "Al Sachsenring non ho mai corso - ha spiegato Bulega. - Dovrò partire con il piede giusto già dal venerdì mattina cercando di memorizzare in fretta curve e traiettorie. Sarebbe bello chiudere la prima parte della mia stagione da rookie con un bel piazzamento". "Il risultato di Assen è un'iniezione di fiducia in più per lavorare bene anche al Sachsenring - ha aggiunto il compagno di squadra, Migno. - La pista non è tra le mie preferite, ma sono carico e pronto a dare il meglio. Il mio obiettivo principale è trovare costanza nel rendimento e nei risultati". 

niccolò Antonelli-Danilo-DallaPorta_Assen-598x398-2Dopo la bella prova di Assen, di tre settimane fa, che ha visto Niccolò Antonelli tagliare il traguardo in quinta posizione, è tempo di tornare in pista per il team Ongetta Rivacold, in Germania, sul lento circuito del Sachsenring per il nono appuntamento dell'anno, il giro di boa della stagione 2016. Il tracciato tedesco è lungo 3.7 km e presenta 10 curve a sinistra e 3 a destra. Con i suoi tornanti stretti e i continui saliscendi, il Sachsenring regala sempre gare molto combattute. "Il Sachsenring mi piace - è il commento di Antonelli - perché è una pista molto guidata e con tanti saliscendi, qui mi diverto e non vedo l'ora di tornare a girarci. Speriamo che il meteo sia buono perché qui è sempre un'incognita ma, in ogni caso, sono fiducioso".

enea bastianini-13-7In casa Gresini Racing Team Moto3, Enea Bastianini si prepara ad affrontare il circuito più corto in calendario con i suoi 3671 metri e composto da 10 curve a sinistra e soltanto 3 a destra. Dopo la deludente prestazione in Olanda, con il riminese costretto a ritirarsi sul tracciato di Assen per un contatto mentre era anch’egli in lotta per la vittoria nel gruppo di testa, l'obiettivo del 18enne è quello di confermarsi al vertice su una pista che lascia presagire un’altra gara di gruppo estremamente combattuta. “In Germania affronteremo una pista molto tecnica, che a una prima analisi può sembrare facile, ma non lo è affatto - ha spiegato Bastianini.L’anno scorso ho fatto una bella gara, anche se non sono riuscito a rimanere agganciato ai primi due in testa alla corsa, Kent e Vazquez, che avevano preso un buon margine. Quest’anno arriviamo convinti di poter fare molto bene: abbiamo trovato un buon assetto di base, che ci sta permettendo di essere veloci. Ovviamente dovremo lavorare sodo e partire col piede giusto, ma sono fiducioso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moto3, al Sachsenring giro di boa del campionato per i piloti riminesi
RiminiToday è in caricamento