Moto3 ad Austin, la remuntada di Antonelli falsata da una brutta caduta

Il cattolichino protagonista di una scivolata mentre stava recuperando lo svantaggio, Bastianini conclude in sesta posizione e Bulega in 11esima

La straordinaria remuntada del cattolichino Niccolò Antonelli, che nel Gran Premio delle Americhe di Austin partiva dalla 30esima casella dopo una qualifica falsata dalla pioggia, non è riuscita. Il pilota del team Ongetta- Rivacold, infatti, era riuscito a rimontare fino alla quinta posizione durante la gara ma, una brutta caduta a pochi giri dal termine, lo ha visto uscire dai giochi. Partito non nel migliore dei modi dalla terza casella, il riminese Enea Bastianini del Gresini Racing Team Moto3 non è riuscito a sfruttare il vantaggio rimanendo a lottare nel grupo degli inseguitori e terminando la gara in sesta posizione. Dura lotta anche per Nicolò Bulega, Sky Racing Team VR46, che nella pista sconosciuta di Austin aveva perso parecchie posizione per poi recuperarle e chiudere il Gran Premio delle Americhe 11esimo. Buona la prova anche per il compagno di squadra Andrea Migno, alle prese con una qualifica difficile che lo aveva relegato alla 21esima casella dello schieramento, ma che ha chiuso la gara in zona punti al 15esimo posto.

enea bastianini niccolò antonelli 2016 austin-2Il pilota del Gresini Racing Team Moto3 Enea Bastianini ha tagliato il traguardo del Gran Premio delle Americhe, terzo appuntamento della stagione 2016, in sesta posizione: il diciottenne riminese, scattato dalla prima fila, ha faticato a mantenere un buon ritmo nelle prime fasi della corsa con la moto a serbatoio pieno e non è riuscito a rimanere accodato al gruppetto di testa composto da cinque piloti: Navarro, Fenati, Oettl, Quartararo e Binder, i più veloci allo start. In seguito, verso metà gara, Enea ha battagliato nel gruppetto degli inseguitori faticando però ad avere la meglio in staccata: ciò non gli ha consentito di impostare il suo ritmo, che man mano è migliorato, tagliando alla fine il traguardo in sesta posizione. Un risultato che gli regala 10 punti e lo porta a quota 21 in classifica generale. “Purtroppo - è stata l'analisi di Bastianini - ancora una volta siamo stati molto veloci nell’ultima parte della gara, ma poco efficaci nella prima. Evidentemente stiamo soffrendo un po’ quando la moto è a serbatoio pieno e di conseguenza nelle prime fasi non ho potuto forzare per rimanere accodato agli altri piloti in testa alla corsa. Successivamente, verso metà gara, mi sono ritrovato assieme a dei piloti che erano più forti di me in staccata: non riuscivo a frenare come volevo e mi superavano, spezzandomi il ritmo. A quel punto ho perso definitivamente il contatto con Binder e Quartararo davanti a me. Peccato, perché sono convinto che avrei avuto il potenziale per attaccare nel finale, ma le gare sono così. Dovremo lavorare per essere più veloci nella prima parte”.

nicolò bulega 2016 austin-3In casa Sky Racing Team VR46, dove si festeggia la vittoria di Romano Fenati, è stata una giornata positiva anche per l’esordiente Nicolò Bulega, che non ha tradito le attese conducendo una gara all’attacco, sempre tra i primi dieci, e chiudendo al 10° posto, e Andrea Migno, anche lui a punti con il suo 15° posto. "Non ho avuto un ottimo scatto al via - ha spiegato Bulegae ho perso qualche posizione. Ho spinto per agganciare il gruppo davanti e, nella foga di recuperare, ho consumato la gomma anteriore più del previsto. Ho preferito quindi alzare il ritmo e controllare fino all’arrivo per conquistare punti importanti". "Sono riuscito a centrare l’obiettivo zona punti - ha aggiunto Migno - e sono soddisfatto, anche se è stata una gara molto difficile. Partivo dalla 21esima piazza e ho faticato a trovare il giusto ritmo e feeling con il set up. Aver raggiunto questo primo risultato è un’iniezione di fiducia in vista della gara di Jerez". 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

niccolò antonelli 2015 austin-2Gara al cardiopalma quella del team Ongetta Rivacold sul circuito di Austin. Sarebbe stata una rimonta memorabile quella di Niccolò Antonelli. Partito dalla trentesima casella in griglia, il talento di Cattolica ha guidato come un furia recuperando tantissime posizioni. Era in lotta per il quinto posto quando è scivolato, a due giri dal termine, ponendo fine ad una gara da fuoriclasse. Resta il rammarico per non aver ottenuto di più dalle qualifiche di ieri. Per #nicco23 sarebbe stato un protagonista assoluto della gara, visti anche i tempi con i quali stava girando. "Oggi ho spinto fino alla fine - ha spiegato Niccolò Antonelli ma probabilmente ho preso un avvallamento in pista e sono caduto. Peccato perché avevamo un ritmo veloce e potevamo far bene. Andiamo a casa con l'amaro in bocca ma il campionato è lungo, ci sono ancora tante gare davanti e noi siamo veloci. Vedremo di rifarci a Jerez".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento