Moto3: Di Giannantonio vince la sua prima gara, podio sfiorato per Bastianini

Bezzecchi non approfitta dell'assenza di Martin ma il sesto posto gli vale la leadership del campionato

Una gara "pazza" quella della Moto3 sulla pista di Brno, per il Gran Premio della Repubblica Ceca, che ha visto i big del campionato partire dalle retrovie e l'assenza del favorito Jorge Martin caduto rovinosamente nelle prove libere riportando la frattura del polso. Al semaforo verde nessuno è stato in grado di scattare e di seminare gli avversari con il risultato che, per tutti i 18 giri, si è assistito a un gruppone di 15 centauri che si sono sfidati a ogni staccata. Fabio DiGiannantonio (Del Conca Gresini Moto3) ha atteso gli ultimi giri per lanciare la zampata finale riuscendo, all'ultima tornata, a passare in testa fino a tagliare il traguardo davanti a tutti. Per il pilota, misanese d'adozione, è la prima vittoria in carriera. Ha lottato coi denti Enea Bastianini (Leopard Racing) che doveva scontare una partenza dalla quarta fila e, non senza fatica, cercare di disfarsi dagli avversari del gruppone in cui era rimasto invischiato. Il riminese è riuscito a risalire fino alle posizioni di testa ma, alla fine, si è dovuto accontentare del quarto posto sfiorando il podio. Marco Bezzecchi (Redox PruestelGP) non ha approfittato a pieno dell'assenza del suo diretto avversario nella lotta al titolo mondiale, Jorge Martin, ma i punti portati a casa dalla Repubblica Ceca gli valgono comunque la leadership della classifica generale. Il pilota riminese partiva dalla quinta fila, in 14esima casella, e anche per lui si è trattato di una gara in rimonta pur rimanendo nel gruppone. Nelle ultime tornate, Bezzecchi ha cercato di raggiungere la testa della gara ma, alla fne, si è dovuto accontentare della sesta posizione finale che, comunque, gli è valsa 10 punti nella classifica generale e, allo stesso tempo, il primo posto con 3 punti di vantaggio da Martin. Buona la gara di Niccolò Antonelli (SIC58 Squadra Corse) che lo ha visto arrivare a punti con l'11esimo posto finale. Multo più indietro, invece, gli altri riminesi: Nicolò Bulega (SKY Racing Team VR46) dopo una brutta partenza dalla 18esima casella è scivolato nelle retrovie chiudendo 19esimo e non portando nessun punto a casa. Stesso discorso per Andrea Migno (Angel Nieto Team Moto3) che ha tagliato il traguardo 20esimo.

"E’ stata una gara veramente difficile, purtroppo non sono partito bene in accelerazione - ha spiegato Bastianini. - Mi sono ritrovato indietro nelle prime fasi e oggi riuscire a sorpassare tutto il gruppo era tutt’altro che facile: nel momento in cui ti mettevi davanti, subito gli altri ti ripassavano. Alla fine ho cercato di spingere oltre il limite: il quarto posto finale non è male come risultato ma qui puntavo a conquistare più punti. Ora stringiamo i denti e pensiamo già all’Austria”. "Una gara difficile ma tutto sommato non è stato un brutto risultato - ha dichiarato Bezzecchi. - Per tutto il weekend abbiamo avuto qualche difficoltà con le prove libere e le qualifiche, sicuramente volevo più del sesto posto, in gara ho finalmente trovato la fiducia necessaria nella mia moto: quando sono uscito dalle curve, ho dovuto lottare per stare al passo con i miei concorrenti. Sono contento ma, allo stesso tempo, non proprio felice".

"Oggi sapevo di poter fare una bella gara ed ero pronto a dire la mia - è stata l'analisi di Antonelli. - Mi sono accorto subito dopo pochi giri che non ero veloce sul dritto, perdevo un po’ di motore ma l’assetto ero ottimo e sopperivo in curva quello che perdevo in rettilineo. Poi succede quello che non ti aspetti, il mio compagno mi ha ostacolato due volte con delle sportellate e questo ci ha fatto perdere diverse posizioni. Sono comunque riuscito a ricucire il gap con i primi in un solo giro ma ormai la gara era finita. Di positivo? Sono tornato competitivo e la moto così assetata mi è piaciuta. Di negativo? Poca velocità di motore. Ora pensiamo al GP dell’Austria". "Non è stata una gara facile - ha commentato Bulega. - Subito dopo il via, forse al secondo giro, in sorpasso sono stato costretto ad andare lungo e ho toccato un altro pilota. Mi dispiace, ma con queste temperature facevo davvero fatica a fermare la moto. Sono rientrato su quelli davanti, ma in gruppo non riesco a guidare come vorrei e a seguire le mie linee. Dobbiamo continuare a lavorare sulla ciclistica per essere più vicini. "È stato un weekend difficile per noi - conclude Migno - ma non ci arrenderemo e cercheremo di migliorare alla prossima gara. Sono stato in grado di fare il giro con il gruppo di testa durante la gara ma non sono riuscito a fare alcun progresso perché stavo perdendo un secondo sui rettilinei. Non ero a mio agio con la moto e non potevo fare meglio del ventesimo oggi. Ci riproveremo in Austria. "

Al termine del Gran Premio della Repubblica Ceca, e in vista del Gp d'Austria in programma per il 12 agosto, la classifica generale vede Marco Bezzecchi tornare in vetta con 133 punti e un vantaggio risicato di appena 3 sullo spagnolo Martin. La vittoria di oggi vale anche il terzo posto per Fabio DiGiannantonio che, con 116 punti, sarà un avversario da tenere d'occhio per i primi due piloti. Enea Bastianini consolida la sua quinta posizione con 97 punti mentre Andrea Migno è nono con 60 punti e Niccolò Antonelli, con 50 punti, è in 12esima posizione. Nicolò Bulega, invece, rimane a 7 punti e annaspa in 27esima posizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento