menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Moto3: Fernandez firma la pole di Brno, nelle retrovie i piloti romagnoli

Sesto il giapporiccionese Tatsuki Suzuki, dodicesimo il saludecese Andrea Migno e solo quindicesimo il cattolichino Niccolò Antonelli

Come sempre le qualifiche della classe più leggera non lesinano a livello di emozioni, tra scie date e non date, strategie e “gruppetti” di piloti in battaglia giro dopo giro. Da questo consueto scenario emerge lo spagnolo Raul Fernandez (Red Bull KTM Ajo) che centra all’ultimo istante la pole position del Gran Premio di Austria 2020 della Moto3, quinta prova della stagione. Per l’iberico si tratta della seconda partenza al palo consecutiva, dopo quella di Brno, oggi con il crono di 1:36.277 su un Red Bull Ring finalmente senza la minaccia della pioggia e con l’asfalto asciutto. Domani in prima fila scatteranno anche lo spagnolo Albert Arenas (KTM Aspar) in 1:36.288 ad appena 11 millesimi dal connazionale. L’equilibrio assoluto della sessione si conferma con il terzo tempo del britannico John McPhee (Honda Petronas) in 1:36.306 a soli 29! Per capire quanto sia livellata la situazione sul tracciato austriaco, è sufficiente sottolineare come i primi 8 classificati siano racchiusi in appena 367 millesimi.

In seconda fila domani vedremo scattare l’ennesimo spagnolo, Jaume Masià (Honda Leopard) in 1:36.371 a 94 millesimi dalla pole, mentre è quinto il primo degli italiani, Celestino Vietti (Sky Racing team VR46) a 185 millesimi, con un ultimo tentativo nel quale senza un errore in curva 9 poteva risalire ancora qualche gradino. Sesto il tre volte pole-man di questa stagione, il giapponese Tatsuki Suzuki (Honda SIC58) a 218 millesimi, mentre è settimo l’argentino Gabriel Rodrigo (Honda Kommerling) a 294. Ottavo tempo per Tony Arbolino (Honda Rivacold) che, oggettivamente, sperava in qualcosa di più visto quanto di buono messo in mostra nella giornata di ieri. Il suo tempo, 1:36.644 lo vede a 367 millesimi da Fernandez, davanti a Riccardo Rossi (KTM BOE) nono a 453, mentre è decimo il turco Deniz Oncu (Red Bull KTM Tech3) a 479. Undicesimo crono per Dennis Foggia (Honda Leopard) in 1:36.857 a 580 millesimi, quindi dodicesimo Andrea Migno (Sky Racing team VR46) a 614 millesimi. Quindicesimo Niccolò Antonelli (Honda SIC58) in 1:37.267 a 790 millesimi, con una qualifica nella quale non è mai entrato in lizza per le posizioni che contano.

Si ferma in diciannovesima posizione Stefano Nepa (KTM Aspar), fuori dalla Q2 per appena 68 millesimi, quindi ventisettesimo Davide Pizzoli (KTM BOE) e trentesimo uno sfortunatissimo Romano Fenati (Husqvarna Max Racing), al quale sono stati cancellati due giri veloci e, ad ogni modo, non è mai stato in grado di trovare il suo feeling con la sua moto nel corso di questo fine settimana.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Soap brows, la nuova tendenza per sopracciglia perfette

Attualità

Bellaria Igea Marina ha l’immagine del "Flower Mood": il podio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento