Moto3: Gp di Francia amaro per Bezzecchi e Bastianini, ne approfitta Migno

Rovinosa caduta per i due piloti riminesi quando stavano lottando entrambi per il podio, il saludecese centra il podio

Gara pazza quella di Moto3 al Gran Premio di Francia, caratterizzato da una lunga serie di penalizzazioni e di cadute all'ultimo giro, dove ad approfittarne è il saludecese Andrea Migno (Angel Nieto Team Moto3) che centra il podio tagliando il traguardo secondo. Dopo un'ottima partenza, e una lotta all'ultima staccata con Martin, il riminese Marco Bezzecchi ha dominato l'intera gara ma, arrivato all'ultimo giro, è rimasto coinvolto in uno scontro proprio con il pilota del Del Conca Gresini Moto3. Entrambi sono volati sull'asfalto terminando così la gara con zero punti. Sempre all'ultimo giro Bastianini (Leopard Racing) era riuscito a sorpassare Di Giannantonio conquistando così la terza posizione ma, anche lui, è rimasto coinvolto in un incidente con Kornfeil e non ha potuto proseguire la corsa. Quinto posto per Niccolò Antonelli (SIC58 Squadra Corse) che ha dovuto scontare una penalizzazione di 1,3 secondi per aver tagliato la chicane alle curve 3 e 4. Dopo un lungo alla prima curva, Bulega (SKY Racing Team VR46) che partiva dalla 16esima casella è retrocesso fino alle ultime posizioni per poi cadere e mettere la parola fine alla gara.

A tagliare il traguardo per primo è stato DiGiannantonio (Del Conca Gresini Moto3) che avrebbe così guadagnato la prima vittoria in carriera ma, arrivato al parco chiuso, gli è stata notificata una penalizzazione da 3 secondi, sempre per aver tagliato la chicane alle curve 3 e 4, retrocedendolo fino alla ottava posizione. Alla fine, tenuto conto dei vari penality, a vincere il Gran Premio di Francia è stato Arenas (Angel Nieto Team Moto3), seguito dal compagno di box Andrea Migno e, terzo, Marcos Ramirez (Bester Capital Dubai).

"Sono contento per questo podio - ha commentato Andrea Migno. - Non abbiamo iniziato la stagione nella maniera migliore ma, passo dopo passo, stiamo migliorando. Questo week end mi sentivo molto forte e la gara era molto veloce. Allo stesso tempo, non è mancata anche la fortuna". "Prima di tutto svegliarsi col sole mette sempre il buon umore e non è poco - ha dichiarato Niccolò Antonelli. - Il WUP è andato bene e le buone sensazioni delle qualifiche le ho ritrovate anche oggi. Che gara, ritmo indiavolato già dai primi giri e questo non mi ha permesso di essere aggressivo come volevo. Comunque mi sentivo bene sulla moto che non era veloce sul dritto facendomi penare non poco. Quando il gruppo si è diviso, mi sono ritrovato a rincorrere; che fatica. Sono molto contento della guida, ho dimostrato di essere tra i più veloci, una bella iniezione di fiducia per il campionato. La classifica piloti si è accorciata dobbiamo rimanere concentrati".

"È stata una bella gara - è il commento di Enea Bastianini - mi sentivo forte e ho gestito bene la posizione fino agli ultimi giri, dove mi stavo preparando per il finale. Il podio era alla nostra portata, è davvero un peccato, anche perché siamo andati forte tutto il week end. Sono deluso per il risultato e ovviamente per la caduta, ma il campionato è ancora lungo e al Mugello daremo il massimo".

"E 'stata una gara davvero bella, sono stato in grado di guidare bene nel gruppo di testa e ho persino condotto gran parte della gara - ha spiegato Marco Bezzecchi. - L'ultimo giro riguardava la vittoria ed è diventato un po' frenetico. Fabio Di Giannantionio mi ha passato e ho voluto contrattaccare immediatamente per essere il primo, purtroppo ho avuto un highside e sono caduto. LA cosa mi infastidisce molto ma, fortunatamente, ho mantenuto il comando del campionato in vista del Gp di casa al Mugello". "E' stato un weekend molto difficile - è stata l'analisi di Bulega. - In prova e in qualifica se guardiamo i tempi eravamo più vicini al gruppo, ma oggi qualcosa non ha funzionato. Nel warm up non avevo feeling e non riuscivo a stare in sella alla moto come avrei voluto. In gara ci ho provato, ma ho subito perso diverse posizioni, non sono più riuscito a ricucire il gap, non avevo confidenza e sono caduto".

Terminata Le Mans, e in vista della prossima tappa al Mugello per il Gran Premio d'Italia, la classifica generale è molto corta. Primo dei piloti riminesi è Marco Bezzecchi, che nonostante gli 0 punti di oggi mantiene la leadership, con 63 punti; balzo in avanti per Andrea Migno (quinto) con 45 punti, seguito da Niccolò Antonelli (settimo) con 37 punti e Enea Bastianini (decimo) con 33 punti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento