Venerdì, 23 Luglio 2021
Sport

Moto3, Gran Premio d'Australia da dimenticare per i piloti riminesi

Gara costellata di incidenti e cadute che costringono al ritiro Bulega, Migno, Antonelli e Bastianini

Più che la pioggia è stata la sfortuna a caratterizzare la trasferta australiana dei piloti riminesi impegnati nella Moto3. Dopo gli acquazzoni, infatti, il sole è tornato a splendere su Phillip Island ma non per Mingo, Bulega, Antonelli e Bastianini costretti a ritirarsi. Al semaforo verde cadono dopo essersi scontrati alla seconda curva Aron Canet (Estrella Galicia 0,0), Kairul Pawi (Honda Team Asia), Joan Mir (Leopard Racing), Juanfran Guevara (RBA Racing) e Darryn Binder (Platinum Bay), un vero e proprio disastro. Sarà solo il primo episodio di una lunga serie di incidenti e scivolate. John McPhee (Peugeot Saxoprint) sale in  quarta posizione staccando  di qualche metro il nosto Francesco Bagnaia. I quattro di testa (Binder, Rodrigo, Bulega e Fabio Quartararo) danno da subito vita ad una lotta emozionate con le posizioni che cambiano di continuo in ogni staccata. Dopo due tornate, purtroppo, esce di scena Bulega che alla curva 6 entra in contatto con Quartararo. Al sesto giro c’è, invece, l’incidente tra Migno, Bastianini e McPhee che costringe la Direzione Gara alla sospensione della corsa. Nuova procedura di partenza, con la prima fila composta quindi da Brinder, Locatelli e Rodrigo, con Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold) in sesta posizione ma, alla curva 4, cade anche Antonelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moto3, Gran Premio d'Australia da dimenticare per i piloti riminesi

RiminiToday è in caricamento