Moto3, i piloti riminesi ai confini del mondo per il Gran Premio d'Australia

La gara nel paradiso naturalistico di Phillip Island tra le insidie dei forti venti e l'incognita meteo

Archiviato un Giappone da incornicare, con Niccolò Antonelli che è tornato sul podio, per i piloti riminesi impegnati nella Moto3 è il momento di scendere sulla suggestiva pista di Phillip Island in Australia. Alla vigilia delle prove libere, è il saludecese Andrea Migno (Sky Racing Team Vr46), a guidare la classifica dei piloti romagnoli con 106 punti (ottavo) seguito a ruota dal riminese Enea Bastianini (Estrella Galicia 0,0) con 103 (nono). Segue il compagno di box di Migno, Nicolò Bulega, al 11esimo posto con 76 punti mentre Tatuski Suzuki (Sic58 Squadra Corse) è 13esimo a 59 punti. Il cattolichino Niccolò Antonelli (Team Red Bull Ktm Ajo) è 17esimo (36 punti) seguito dal riminese Marco Bezzecchi (Cip Team) e Tony Arbolino (Sic58 Squadra Corse).

In casa Sky Racing Team Vr46 Nicolò Bulega, dopo la pole a Motegi, vuole concretizzare il lavoro delle ultime settimane su un tracciato che ama e che ben si adatta alle sue caratteristiche. In pista anche Andrea Migno con l'obiettivo di ricucire il gap rispetto al gruppo di testa. "Dopo il Twin Ring di Motegi - spiega Migno - un altro tracciato che mi piace e su cui sono andato forte. La voglia di tornare in sella alla mia KTM dopo una domenica in salita è tanta: abbiamo avuto un buon feeling per tutto il weekend, ma in gara ho perso confidenza e non sono riuscito ad adattarmi alle condizioni dell'asfalto". "L'incredibile tracciato di Phillip Island - aggiunge Bulega - è sicuramente tra i miei preferiti in assoluto. Lo scorso anno, all'esordio, sono stato molto veloce fin dalle libere e non vedo l'ora di tornare in pista. A Motegi siamo stati molto consistenti in tutti i turni, ma in gara è mancato qualcosa e non siamo riusciti a concretizzare i nostri sforzi. Ho voglia di recuperare".

Dopo i podi di Gran Bretagna e Aragon, Enea Bastianini è stato penalizzato dalla pioggia giapponese che, col 16esimo posto, non gli ha permesso di guadagnare punti in classifica. In Australia,il riminese avrà un'altra possibilità di combattere per una posizione sul podio che, nelle sue tre precedenti gare di Phillip Island, non ha mai conquistato. "Questa pista mi piace - ha spiegato Bastianini anche se non sono stato veloce in passato. Ci sono solitamente molto venti, quindi dobbiamo lavorare duramente per far fronte a questo problema fin dall'inizio".

Nel box del team Red Bull Ktm Ajo, Niccolo Antonelli è reduce dalla ottima performance in terra nipponica con il secondo posto che segnal il primo podio del cattolichino con la squadra. Nicco è fiducioso di ripetere anche in Australia il buon lavoro fatto e, a Phillip Island, il suo miglior piazzamento è un ottavo posto guadagnato nel 2013. "Arrivo su questo tracciato molto felice dopo aver ottenuto il nostro primo podio della stagione - è il commento del cattolichino. - La pista australiana è molto bella, ma allo stesso tempo è anche difficile e impegnativa. Sono molto motivato dopo il risultato di Motegi e spero in un buon weekend australiano dove sarà importante dareil massimo in gara per dimostrare la nostra forza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento