Moto3: in Malesia Bastianini riconquista il podio, gran remuntada per Migno

Alla vigilia dell'ultima gara del Motomondiale il pilota riminese occupa il sesto posto in classifica generale con 130 punti

La penultima gara del 2017 sorride a Enea Bastianini con il pilota del Team Estrella Galicia 0,0 che, in Malesia, torna a salire sul podio. Con pista asciutta, il riminese scattava dalla nona casella della griglia di partenza e, subito, è riuscito a portarsi davanti rimanendo saldamente nel gruppo di testa. Dopo aver guidato per alcuni giri davanti a tutti, a causa di una sbavatura ha perso terreno nelle fasi finali: metri vitali che si sono rivelati difficili da recuperare. Alla fine, Bastianini si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio che, comunque, gli permette di occupare il sesto posto in classifica generale con 130 punti. Gran remuntada, invece, per Andrea Migno in sella alla Ktm dello Sky Racing Team VR46. Il saludecese, partito dalla 19esima casella dello schieramento, ricuce subito il divario dal gruppo dei primissimi e, dopo una gara all'attacco, centra ancora una volta la Top10. Con i punti conquistati oggi, Migno è ottavo in classifica generale (118 punti ndr), primo tra le KTM. Costretto al ritiro per un problema tecnico, a pochi giri dalla fine, il compagno di box Nicolò Bulega. Anche Niccolò Antonelli, Ktm Red Bull, non è riuscito a finire la gara fermandosi dopo 10 giri.

"E' stata una gara veramente difficile - ha spiegato Bastianini - perchè non ho avuto una buona partenza e sono stato passato da diversi piloti. Dopo due o tre giri, però, ho visto che la moto aveva un buon passo, quindi sono riuscito a recuperare su Joan Mir e Jorge Martin ma, questi, erano già fuggiti, quindi ho dovuto spingere molto per tagliare il divario, il che significa che il pneumatico anteriore è stato messo sotto una grande pressione dal momento che ho fatto un sacco di frenate dure. Ho cercato di rallentare un po' per riposare. C'erano ancora pochi giri e Jorge Martín mi ha voluto sorpassare, sono andato un po' lungo e ho dovuto spingere di nuovo per tornare ad avere una possibilità di vittoria. Ho cercato di vincere a tutti i costi ma, alla fine, si vede che doveva andare così".

"Una bellissima domenica - ha commentato Migno. - Una gara lunghissima, tosta e con delle temperature davvero estreme, ma sono molto contento del risultato. In qualifica ho faticato, partivo in fondo al gruppo, ma ho fatto un gran lavoro con il Team per riuscire a ricucire il gap. Nel warm up mi sono trovato subito a mio agio con le modifiche e in gara sono riuscito a fare il mio ritmo. Al momento sono il primo pilota KTM in classifica: dobbiamo rimanere concentrati verso il gran finale di Valencia". "Un weekend difficile - è stata l'analisi di Bulega.Sull'asciutto ho faticato a trovare il giusto feeling durante tutte le sessioni e il posizionamento in griglia non mi ha aiutato. Ho cercato di dare il massimo per non perdere la scia del gruppo davanti a me, ma non sono riuscito ad impostare il mio ritmo e un problema tecnico mi ha costretto al ritiro a tre giri dalla bandiera a scacchi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento