Moto3, nella prima giornata del Mugello la scheggia è Nicolò Bulega

Il pilota dello Sky Racing Team conquista il secondo miglior tempo, chiude tra i primi 10 Enea Bastianini

Nicolò Bulega è il secondo dei piloti della pattuglia italiana che è stata reale protagonista oggi al GP d'Italia. Il giovane talento dello Sky Racing Team VR46, già tra i più veloci in FP1, migliora di oltre un secondo il crono della mattina e chiude al secondo posto assoluto il venerdì di libere sulla pista del Mugello. Con un miglior tempo sul giro di 1.57.379 è alle spalle solo di Di Giannantonio, leader della classifica provvisoria. Avvio più complicato invece per Andrea Migno, a ridosso dei primi stamattina, e vittima di una violenta caduta nel turno del pomeriggio che ha compromesso la sua prestazione. Andrea (1.58.854) è 12esimo nella combinata dei tempi. "Sono contento - ha spiegato Bulega al termine della prima giornata - di aver inaugurato il weekend del GP di casa con questo bel risultato. Scendere in pista e vedere la gente sugli spalti che incita tutti i piloti italiani è davvero speciale ed è una carica in più per tutti. Sono davvero soddisfatto del lavoro fatto: rispetto a stamattina, abbiamo fatto uno step in avanti importante, soprattutto sul davanti, e riesco a guidare come vorrei. Il dolore alla schiena? Ho ancora un po' di fastidio, ma, al momento, non ha compromesso il mio rendimento". "Mi aspettavo un avvio un po' diverso - ha aggiunto Migno - ma dopo la caduta sono riuscito comunque a migliorare il mio crono e ad avvicinarmi ai primi. In FP1 sono partito bene, mentre, come dicevo, nel secondo turno, l'incidente ha compromesso la mia prestazione. Dobbiamo analizzare i dati e capire cosa poter migliorare in vista della qualifica: perdo qualcosa in termini di velocità e, su un tracciato di questo tipo, può essere uno svantaggio.

Enea-Bastianini_2017-2

Entra nella top ten il riminese Enea Bastianini, Team Estrella Galicia 0,0, forte del buon risultato di due settimane fa a Le Mans (sesto sul traguardo) e concentrato al massimo per l'appuntamento col Mugello. Determinato a lottare coi migliori della Moto3, il pilota ha lavorato duramente per tutta la prima giornata di prove anche se è stato penalizzato finendo a un grosso gruppo di avversari e, solo alla fine, è riuscito a dare la zampata che ha fermato il crono col decimo glior tempo. "Il venerdì mattina - ha spiegato Bastianini - è iniziato con gli stessi problemi che abbiamo avuto in questa stagione in quasi tutti i circuiti, ma per il FP2 abbiamo deciso di fare un cambiamento a 180 gradi e abbiamo lavorato. Possiamo dire che è stato un giorno molto positivo, perché il cambio mi è piaciuto moltissimo e mi ha permesso di divertirmi in moto e di impostare buoni giri con un buon passo. Alla fine ho incontrato un po' di traffico e non ho potuto correre un giro più pulito, ma abbiamo verificato che la moto si comporta molto bene con i pneumatici nuovi. Questo Gp è molto speciale, mi piace vedere i miei amici di lunga data che vengono a salutarmi, perché mi danno molta energia e questo mi fa sentire veramente a casa. Mi aiuta molto, quindi voglio ripagarlo con un ottimo risultato".

niccolò antonelli 2017-12

Difficoltà in casa Red Bull KTM con Niccolo Antonelli che ha completato la prima giornata 23esimo in quanto, sulla pista del Gp d'Italia, ha voluto tenere un approccio più sperimentale rispetto ad altri Grand Prix. Il cattolichino ha preso le cose lentamente, adattando l'impostazione della sua KTM alle caratteristiche della pista. La temperatura del tracciato nel pomeriggio è salita a 52ºC, rendendo le cose difficili per i pneumatici. Sabato, la squadra lavorerà per migliorare il proprio passo e ottenere una buona posizione in qualifica. "Non sono contento di come è andato il primo giorno a Mugello - è stata l'analisi di Antonelli.Non mi sento bene sulla moto e non sono riuscito a correre come avrei voluto. Sabato dobbiamo essere più forti e trovare qualcosa che ci permetta di prendere un passo migliore perché, quando mi sento bene, possiamo essere davanti a tutti. Ora penso solo a lavorare bene per e ridurre il divario dal miglior tempo. Abbiamo ancora tempo e spazio per migliorare e sappiamo cosa facciamo".

Per la Sic58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli, il miglior tempo lo ha fatto registrare Tony Arbolino, 11esima posizione nella classifica combinata, Mentre il compagno di squadra, Tatsuki Suzuki, ha terminato le libere 17esimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento